الـعـربية Español Français English Deutsch Русский Português Italiano
giovedì 20 giugno 2024
 
 
 
www.sahara-online.net
www.sahara-social.com/it
Notizie importanti

La Papua Nuova Guinea ha accolto con favore, in occasione del seminario C24 per i Caraibi, tenutosi a Caracas (14-16 maggio), il crescente sostegno internazionale all'iniziativa d'autonomia presentata dal Marocco per porre definitivamente fine alla disputa regionale sul Sahara marocchino.


"È piacevole vedere il crescente sostegno internazionale per questa proposta di compromesso credibile, e siamo incoraggiati da tale sostegno che aiuterà tutte le parti interessate in questa controversia a trovare una soluzione amichevole, duratura e pacifica", ha dichiarato l'incaricato d'affari della Papua Nuova Guinea presso le Nazioni Unite, Fred Sarufa.

Ha anche espresso il fermo sostegno del suo Paese al processo politico in corso sotto l'egida del Segretario Generale delle Nazioni Unite, con la facilitazione del suo inviato personale, Staffan de Mistura, volto a raggiungere una soluzione politica "reciprocamente accettabile, negoziata e duratura" a questo conflitto artificiale.

Invitando a mantenere questo "slancio", il presidente ha sottolineato che il suo Paese incoraggia gli sforzi per riprendere l'"importante" processo delle tavole rotonde con la partecipazione di Marocco, Algeria, Mauritania e "polisario" in conformità con la risoluzione 2703 del Consiglio di sicurezza.

Il diplomatico ha anche sottolineato il pieno rispetto del Marocco per il cessate il fuoco e la sua lodevole cooperazione con la MINURSO, esortando le altre parti a fare lo stesso.

Ha inoltre elogiato i continui sforzi del Regno per promuovere lo sviluppo sostenibile nelle province meridionali attraverso investimenti in infrastrutture e progetti socio-economici, sottolineando che questa dinamica migliora notevolmente le condizioni di vita delle popolazioni locali.

Sarufa s'est également félicité de la participation des représentants démocratiquement réélus des populations des provinces du Sud dans les deux tables rondes à Genève, au séminaire régional du C24, ainsi qu’aux sessions annuelles du même comité.

Ha osservato che l'apertura da parte di diversi paesi di consolati generali nelle città di Dakhla e Laayoune è un riconoscimento degli sforzi compiuti dal Marocco.

Il rappresentante della Papua Nuova Guinea presso le Nazioni Unite ha anche accolto con favore gli sforzi "positivi" compiuti dal Marocco per rafforzare i diritti umani nella regione.

Ha anche espresso la continua preoccupazione del suo paese per le violazioni dei diritti umani delle popolazioni sequestrate nei campi di Tindouf, in particolare donne e bambini, sottolineando la necessità di risolvere rapidamente questa situazione.

Infine, ha chiesto che l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati sia autorizzato a registrare e censire le popolazioni dei campi di Tinduf nel nord-ovest dell'Algeria.


-Notizia riguardo alla questione del sahara occidentale/Corcas-



 

 Questo sito non è responsabile del funzionamento e del contenuto dei link esterni !
  Copyright © CORCAS 2024