الـعـربية Español Français English Deutsch Русский Português Italiano
domenica 27 novembre 2022
 
 
 
www.sahara-online.net
www.sahara-social.com/it
Notizie importanti

Eminenti alti responsabili gabonesi hanno accolto con favore il riconoscimento da parte della Spagna dell'iniziativa d'autonomia proposta dal Marocco come la soluzione più seria, realistica e credibile alla disputa artificiale sul Sahara marocchino.


In tal senso, Estelle Ondo, ex ministro dell'Economia Forestale, della Pesca e dell'Ambiente e attuale deputata, ha sottolineato che si tratta di un riconoscimento "politico e diplomatico" che conferisce credibilità e avallo al Marocco e destabilizza i nemici dell'integrità territoriale del Regno, che resta molto attivo in seno all'ONU e all'Africa per far valere la sua sovranità sui suoi territori.

"Questa nuova posizione della Spagna significa chiaramente che il Marocco sta guadagnando e progredendo grazie a un forte sostegno internazionale", ha sottolineato in una dichiarazione alla MAP.

L'on. Estelle Ondo, nello stesso contesto, ha sottolineato che nel processo propriamente detto di una soluzione definitiva di questo conflitto artificiale, "il Marocco sta facendo capire alla faccia del mondo la realtà di questo conflitto e le sfide geostrategiche e di sicurezza di questo dossier che alcune parti di fronte vogliono mascherare (Polisario e Algeria)".

"Non solo la vasta area desertica del Sahara marocchino è sempre stata sotto la sovranità dei Re del Marocco, ma oggi, abbandonare un territorio così vasto nelle mani di uno pseudo-Stato equivale a creare un futuro santuario del terrorismo per scuotere già l'Africa sahelo-sahariana e il Maghreb", ha proseguito la deputata.

Ha affermato che il piano marocchino non solo offre garanzie di sviluppo socioeconomico e di protezione dell’identità locale saharawi, ma protegge anche la sua sovranità territoriale e politica storica.

Estelle Ondo ha evidenziato la leadership di SM il Re Mohammed VI, che dalla sua ascesa al trono ha fatto della questione del Sahara un asse fondamentale della politica estera del Marocco.

"Con l’Africa, il sovrano ha cambiato approccio rafforzando la cooperazione con diversi Paesi. E più in generale, diversi sostegni storici sono stati a favore del Regno grazie ad una saggia diplomazia di SM il re Mohammed VI, al pari degli Stati Uniti, un membro del Consiglio di sicurezza dell'ONU', ha detto.

"Questa controversia rientra quindi in una fase di soluzione definitiva", ha concluso.

Per quanto riguarda il governo del Gabon, il vicepresidente della Commissione per le leggi ed ex ministro della Difesa, del Bilancio, della Gioventù e dello Sport, del Turismo e del Decentramento, Mathias Otounga Ossibadjouo, ha accolto con favore la nuova posizione della Spagna sul Sahara del Marocco.

Anche l'ex direttore di Gabinetto aggiunto del Presidente della Repubblica, Otounga Ossibadjouo non ha mancato di rendere omaggio alla leadership di Suo Maestà il Re Mohammed VI, che ha permesso questo felice esito.

Da parte sua, Regis Immongault, ex Ministro degli esteri e attuale deputato, ha affermato che il riconoscimento da parte della Spagna dell'importanza della questione del Sahara per il Marocco e dell'iniziativa marocchina di autonomia come la base più seria, realistica e credibile è "un forte passo avanti", che dovrebbe spingere il multilateralismo su questo punto.

Ha poi sottolineato che il Gabon "ha sempre sostenuto la posizione del suo paese fratello, il Marocco, nella risoluzione di questo conflitto".



-Notizia riguardo alla questione del Sahara occidentale/Corcas-

 

 Questo sito non è responsabile del funzionamento e del contenuto dei link esterni !
  Copyright © CORCAS 2022