الـعـربية Español Français English Deutsch Русский Português Italiano
lunedì 20 maggio 2024
 
 
 
www.sahara-online.net
www.sahara-social.com/it
Notizie importanti

Il Comitato Speciale incaricato del Sahara marocchino in Europa (CSCSME) è stato ricevuto, lunedì, all'ambasciata di Cuba a Parigi, per un'intervista dedicata alla sorte dei bambini deportati di forza a Cuba dai separatisti del polisario.



In occasione di questa riunione con diplomatici cubani, il presidente del CSCSME, il sig. El Hassan Benhamou, ha esposto ai suoi interlocutori, il sig. Leydo Rodriguez Hernandez, consigliare politico, ed Ernesto Rey Pino, Primo segretario, il calvario delle famiglie e delle madri sahariane, sequestrate a Tindouf in Algeria e private dei loro bambini.

 Il presidente di questa ONG ha tenuto a sottolineare che il dramma di questi bambini deportati è una violazione del diritto internazionale umanitario, in particolare la convenzione del 1989 sui diritti del bambino, che rileva l'intera responsabilità dell'Algeria in questo affare visto che la deportazione di questi bambini è stata realizzata a partire dal suo territorio.

 Il Sig. Benhamou ha anche spiegato ai diplomatici cubani la difficoltà, o dell'impossibilità per le organizzazioni umanitarie e di difesa dei diritti dell'uomo di potere incontrare le famiglie dei bambini deportati o di quantificare il numero delle deportazioni per valutare l'ampiezza di questo scandalo.

Il presidente del CSCSME ha denunciato questo ricatto inumano che esercitano in modo spudorato i dirigenti del Polisario sui genitori e le famiglie allo scopo di costringerle a restare nei campi della vergogna.

 Il Sig. Benhamou ha d'altra parte rimesso ai diplomatici una copia del progetto d'autonomia proposto dal Marocco per il Sahara, precisando che questo progetto, che usufruisce del sostegno della Comunità internazionale e del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, è solo il credibile ed applicabile sul terreno.

Ha anche evocato con i suoi interlocutori cubani i negoziati di Manhasset nei pressi di New York (Stati Uniti) che si svolgono sulla base dell'iniziativa d'autonomia marocchina e nel rispetto dell'integrità territoriale del regno, che denunciano la cattiva fede dei separatisti del Polisario, dall'Algeria.

 I due diplomatici cubani hanno garantito il presidente del CSCSME della loro intera disponibilità a spiegare il tasso di quest'intervista alle autorità interessate del loro paese.


Fonte : MAP

 

-Notizia riguardo alla questione del Sahara Occidentale-

 

 Questo sito non è responsabile del funzionamento e del contenuto dei link esterni !
  Copyright © CORCAS 2024