الـعـربية Español Français English Deutsch Русский Português Italiano
martedì 23 aprile 2024
 
 
 
www.sahara-online.net
www.sahara-social.com/it
Notizie importanti


I Chioukh delle tribù sahariane e degli eletti e degli attori associativi a Smara hano rivelato, mercoledì, la situazione deteriorata nella quale si trovano i separatisti. In una dichiarazione alla MAP, il presidente del Consiglio comunale di Smara, il sig. Sidi Mohammed El Joumani, ha segnalato che le ultime minacce brandite "" dal Polisario "" contro il Marocco sono soltanto una propaganda e provocazione verbale.




Il Sig. El Joumani, anche parlamentare, ha se stesso rivelato dell'esistenza di molti indicatori che provano che ""il Polisario "" è in via di crollo, soprattutto che la cosiddetta assemblea generale dell'attuale direzione dei separatisti a Tindouf, uscita pretesa del congresso, non usufruisce di alcuna legittimità tribale.

La maggioranza dei membri in questa direzione proviene dalla Mauritania e dall' Algeria e le tribù che costituiscono la maggioranza degli abitanti della regione sono rappresentate soltanto da un solo membro, il che significa che essendo "" Polisario "" è considerato attualmente come al di fuori del sistema sociale delle componenti della società sahariana ed un'entità sconosciuta, ha spiegato.

Da parte sua, il sig. Mehdi Zergou, rappresentante delle province sahariane alla camera dei consulenti, ha affermato che le ultime azioni "" del Polisario "" testimoniano il fallimento  di un gruppo separatista che ha voluto imporsi come rappresentante dei sahariani.

 Presumibilmente "" il congresso di Tifariti "" ha rivelato al mondo intero le intenzioni di quelli che vegliano a fare durare le sofferenze dei cittadini sahariani, ha precisato, che chiamano la Comunità internazionale a trattare con una grande vigilanza con questo gruppo sul bordo del crollo.

Da parte sua, il sig. Abdallah Lembarek, uno del Chioukhs delle tribù sahraouies a Samara ha denunciato la deviazione della direzione "" del Polisario "" dei principi e valori di pace che caratterizzano la società sahraouie Marocchina e dell'orientamento politico e pacifico patrocinato dalle Nazioni Unite, precisando che tutti i sahraouis hanno annunciato precedentemente il loro sostegno incondizionato alla proposta reale di accordare un'autonomia alle province del Sud del regno. I capi dei comuni di Jdiriya, di Sidi Ahmed Laaroussi, di Amgala e di Tifariti, quanto a loro, hanno denunciato le provocazioni "" del Polisario "", che considerano che la sua posizione riflette la sua realtà di lacerazione interna.

Da parte sua, il sig. Adli Hanafi, un attore associativo a Smara, ha segnalato che la minaccia "" del Polisario "" di riprendere le armi è una posizione provocatrice ed un ostacolo al piano di pace, alla legalità internazionale ed al piano d'autonomia che usufruisce del sostegno di molti paesi.

E di aggiungere che la posizione dei separatisti riflette l'ampiezza della crisi profonda che vive la direzione "" del Polisario "" e della sua offerta cieca alla posizione algerina che mira ad implicare Sahariani nel problema creato, che esprime la sua convinzione che la tappa attuale richiede il ricorso alla pace.

Dalla loro parte, due attori associativi, Dhahba Moussaoui ed Habdi Fatima (Bana) hanno denunciato il dramma che "" Polisario "" fa subire ai sahraouis marocchini nei campi di Lahmada a Tindouf attraverso slogan contro il Marocco che traducono l'ampiezza di dissenso nelle file "" del Polisario "".

 Hanno chiamato i sahariani a disfarsi collettivamente dell'influenza dei separatisti e riacquistare la madre patria.

Fonte:MAP

-Notizia riguardo alla questione del Sahara Occidentale-

 

 Questo sito non è responsabile del funzionamento e del contenuto dei link esterni !
  Copyright © CORCAS 2024