الـعـربية Español Français English Deutsch Русский Português Italiano
martedì 23 aprile 2024
 
 
 
www.sahara-online.net
www.sahara-social.com/it
Notizie importanti

Khalihenna : Parti nell'Ambito del Polisario operano nel  senso dell'approvazione del progetto dell'autonomia


Il presidente del Consiglio reale consultivo per gli affari sahariani (CORCAS), il sig. Khalli Henna Ould Errachid ha ritenuto martedì che le parti nell'ambito del Polisario hanno raggiunto un grado di maturità così come opererano nel senso dell'approvazione del progetto d'autonomia proposta dal Marocco, come lo desidera la maggioranza dei Sahariani.




 In una dichiarazione alla MAP, in margine della seconda sessione ordinaria del CORCAS, tenuta a Smara, il sig. Ould Errachid ha ricordato che partecipanti al congresso di Njijimat, vicino a Tifarity, di cui alcuno appartiene attualmente al fronte del Polisario, hanno chiamato all'adesione del fronte su iniziativa d'autonomia. Sahariani che si trovano nelle province del Sud o nei campi di Tindouf, considera l'autonomia come una soluzione di compromesso onorato che garantisce loro i diritti politici che richiedevano e permettono loro di gestire i loro affari in tutti i settori.

Quest'iniziativa ha avuto echi favorevoli presso le Comunità sahariane stabilite in Spagna ed in Mauritania come pure presso quelli che si stancano della persistenza di questo conflitto, ha indicato, considerando che è tempo che questa iniziativa sia accettata dall'altra parte per porre fine a questa vertenza in modo da soddisfare tutte le parti.

Il presidente del CORCAS si è detto che affida quanto all'accettazione da parte dei Sahariani dell'autonomia che costituisce "" una rivoluzione costituzionale e politica ed un'opera di grande portata "" intrapresa dal Marocco per regolare la questione del Sahara nel quadro di un approccio nuovo umano e politico tale a rimediare ai pregiudizi ed all'ingiustizia cui Sahariani erano vittime in passato.

Ha d'altra parte qualificato come "" marcita "" l'attuale direzione del Polisario che è restata appesa ai suoi posti per oltre trent'anni, il ricorrente a dare prova di pragmatismo, optare per la pace ed impegnare senza più ritardare dei negoziati sulla base del progetto d'autonomia.

Questa vertenza può essere regolata soltanto nel rispetto della sovranità marocchina sulle province sahariane e dell'integrità territoriale del regno, ha detto, affermando che eccetto questi due principi, tutto è negoziabile. Il Sig. Ould Errachid ha segnalato che il prossimo round dei negoziati sul Sahara avrà luogo in un clima diverso, poiché interverrà dopo il sollevamento di Njijimat ed il rifiuto degli abitanti dei campi di Tindouf di pazientare maggiormente per paura che questa situazione abbia conseguenze nocive sulla pace nella regione.

OULD ERRACHID: PARTI NELL'AMBITO del POLISARIO... (due)

il sig. OULD E Ould Errachid: Parti nell'ambito del polisario... (Due) il sig. Ould Errachid ha formulato il desiderio che i risultati della seconda sessione ordinaria del CORCAS, che si tiene la vigilia del terzo round dei negoziati a Manhasset, ha un eco favorevole da tutti Sahariani.

Per quanto riguarda le questioni relative allo sviluppo delle province del Sud, trattate nel corso di questa sessione, il sig. Ould Errachid ha ricordato che il Consiglio ha esaminato con il ministro dell'attrezzatura e del trasporto ed il Direttore generale dell'aria reale Marocco i mezzi in grado di attenuare, non appena possibile, la mancanza di cui soffre il trasporto aereo affinché le città delle province del Sud siano meglio servite.

Si è deciso, ha detto, di rafforzare la rete stradale in modo da coprire tutte le regioni compresi i punti di passaggio alle frontiere marocco-algerine tra il Marocco e la Mauritania. La rete stradale nelle province del Sud sarà così consolidata compreso l'asse stradale che collega Agadir e Karkarat, ha aggiunto.

 L'interesse prestato al settore del trasporto ed alla rete stradale è tale da promuovere maggiormente le opportunità d'investimento facilitando la circolazione dei beni e delle persone,il Presidente del CORCAS,ha fatto osservare.

D'altra parte, molti membri del CORCAS sono stati unanimi a sottolineare l'importanza che riveste la seconda sessione ordinaria del Consiglio considerando la sua sincronizzazione ed ai temi esaminati.

In dichiarazioni alla MAP, ha formato il desiderio di vedere questa sessione, che combina le dimensioni unitarie di sviluppo, offrire un'occasione all'altra parte per un ritorno alla ragione per porre fine al conflitto artificiale del Sahara e perciò, dedicarsi alla marcia dello sviluppo, cose che, ha sottolineato, salveranno alla regione qualsiasi forma di terrorismo e di separatismo.

La seconda sessione ordinaria del Consiglio è arrivata a risultati importanti che contribuiranno al consolidamento dell'unità mettendo in evidenza l'autonomia come iniziativa giudiziosa e pertinente che mira a favorire la riconciliazione generale e cominciando a riflettere tutto per attuare nella prospettiva del ritorno collettivo popolazioni sahariani dei campi di Tindouf.

I membri del CORCAS hanno segnalato, inoltre, che i lavori dell'attuale sessione hanno abbordato gli ultimi sviluppi della questione del Sahara, sia attraverso segnali di sostegno e di solidarietà con le popolazioni sahariani in occasione del congresso di Gjijimet, o attraverso gli appelli alla direzione del polisario per incitarlo a separarsi del pensiero unico e despotico e sposare il discorso della riconciliazione e dell'unità.


Fonte:MAP
-Notizia riguardo alla questione del Sahara Occidentale-

 

 Questo sito non è responsabile del funzionamento e del contenuto dei link esterni !
  Copyright © CORCAS 2024