الـعـربية Español Français English Deutsch Русский Português Italiano
venerdì 7 ottobre 2022
 
 
 
www.sahara-online.net
www.sahara-social.com/it
Notizie importanti

Nel suo ultimo rapporto indirizzato al Consiglio di sicurezza, il Segretario Generale delle Nazioni Unite, il sig.. Ban ki-Moon ha chiamato, ancora una volta, le parti coinvolte nella contesa regionale sul Sahara, ivi compreso l'Algeria, a dei negoziati veri e di buona fede, al fine di giungere ad una soluzione definitiva e reciprocamente accettabile, indica un comunicato del ministero degli Affari esteri e della cooperazione.

 



In questo contesto, il Segretario Generale ha messo in rilievo l’importanza "dell'iniziativa marocchina per il negoziato di uno statuto d’autonomia per la regione del Sahara" e ha notato l'apertura del Regno al dialogo ed al negoziato, aggiunge lo stesso comunicato.

Ha riconosciuto anche "gli sforzi svolti dal Regno durante numeroso mesi", allorché le altre parti si sono accontentati di reiterare delle posizioni rigide, obsolete e che sono all'origine, stesso, della situazione bloccata attualmente.

Il Segretario Generale ha, peraltro, posto l’accento sul tenore del Discorso Reale del 6 novembre 2006, pronunziato in occasione della commemorazione della Marcia Verde, che annuncia "il proseguimento di consultazioni, larghe e profonde, al livello interno, per giungere alla finalizzazione dell'iniziativa, reiterando l'impegno del Regno a cooperare con le Nazioni Unite nei suoi sforzi che mirano a giungere ad una soluzione politica consensuale", aggiunge il comunicato.

 

D’altronde, in questo rapporto, il Segretario Generale ricorda avere ricevuto in un’udienza del 14 marzo 2007 gli inviati di Sua Maestà il Re, vale a dire, il ministro delegato agli Affari estri ed alla cooperazione, il ministro delegato all'interno, il Presidente del Consiglio Reale Consultivo per gli Affari del Sahara, (CORCAS), ed il Direttore Generale degli Studi e della Documentazione, che hanno presentato i particolari dell'iniziativa marocchina che il Marocco si preparava a sottomettere alle Nazioni Unite.

Il Regno del Marocco rimane disposto a lavorare con le Nazioni Unite, in un quadro di responsabilità e d’impegno, al fine di sfruttare la dinamica nuova, reale e positiva, creata dall'iniziativa marocchina, la quale offre le migliori prospettive per una risoluzione politica, definitiva e reciprocamente accettabile a questa contesa regionale, sotto l’egida delle Nazioni Unite, ricorda il comunicato.

 

 Questo sito non è responsabile del funzionamento e del contenuto dei link esterni !
  Copyright © CORCAS 2022