الـعـربية Español Français English Deutsch Русский Português Italiano
martedì 23 aprile 2024
 
 
 
www.sahara-online.net
www.sahara-social.com/it
Notizie importanti

Una delegazione del Consiglio Reale Consultivo per gli Affari del Sahara (CORCAS), condotta dal suo vicepresidente il sig. Ehaddad El Moussaoui, ha avuto, martedì a Bruxelles, dei colloqui con molti deputati e responsabili europei, riporta la MAP.



La delegazione marocchina che comprende anche il sig. Sidati Mohamed Abdellahi El Ghallaoui, membro della delegazione del CORCAS, ha incontrato il sig. Janusz Onyszkiewicz, vicepresidente della commissione degli Affari Esteri al Parlamento Europeo, il sig. Raimon Obiols I Germa, presidente della delegazione delle relazioni coi paesi dell’America centrale e il sig. Alexandre Stutzmann, consigliere diplomatico del presidente del parlamento europeo. 

In una dichiarazione resa alla MAP al termine di questi incontri, il sig. El Moussaoui ha indicato che la delegazione marocchina ha presentato ai deputati europei un'idea storica sulla questione del Sahara e sulla sua evoluzione, e anche le grandi linee del progetto di autonomia, "il quale è stato elaborato dai veri sahrawi, e che risulta essere la soluzione che permetterà di uscire dall’impasse attuale e di concedere ai marocchini tenuti contro la loro volontà sul territorio algerino di ritrovare i loro parenti." 

Egli ha altresì affermato che i deputati europei hanno accolto favorevolmente l'approccio marocchino, fondato sul dialogo e la concertazione, esprimendo la loro disposizione a contribuire agli sforzi impegnati a vari livelli per giungere ad una risoluzione definitiva di questa questione.
 
La delegazione marocchina ha avuto, inseguito, un incontro alla sede della Commissione europea con il sig. Steffen Stenberg, direttore delle operazioni degli aiuti umanitari durante il quale ha ricordato che l'attenzione dei responsabile europei è stata attirata più volte sulla deviazione dell'aiuto umanitario da parte del "Polisario" e sulla situazione dei marocchini detenuti a Tinduf, sul suolo algerino. 

Il vicepresidente del CORCAS ha indicato avere espresso i suoi ringraziamenti al responsabile europeo e, attraverso lui, a tutte le istituzioni europee per l'aiuto che concedono ai marocchini detenuti nei campi, aggiungendo che il sig. Stenberg ha sottolineato che la sua istituzione baderà al rigoroso controllo affinché gli aiuti arrivino a quelli che ne hanno bisogno. 
 
Il responsabile europeo si è, d’altronde, dichiarato soddisfatto dello spirito di dialogo e di apertura di cui fa prova il Marocco per giungere ad una risoluzione di questa questione, ha aggiunto il sig. El Moussaoui. 
Arrivata a Bruxelles martedì, la delegazione del CORCAS proseguirà mercoledì i suoi contatti nella capitale europea. 

  
 Fonte: MAP

-Attualità concernente la questione del sahara Occidentale-

 

 Questo sito non è responsabile del funzionamento e del contenuto dei link esterni !
  Copyright © CORCAS 2024