الـعـربية Español Français English Deutsch Русский Português Italiano
lunedì 23 maggio 2022
 
 
 
www.sahara-online.net
www.sahara-social.com/it
Notizie importanti

Al Awsat di Asharq: l'inviato personale del segretario generale di NU nel Sahara, Peter van Walsum, non ha ricevuto l'approvazione dell'Algeria e di Polisario per visitare il capitale dell'Algeria e di Tindouf come annunciato da una fonte affidabile a New York. La stessa fonte ha aggiunto quel Van Walsum, che stava preparando per un secondo giro nella regione, trovato coercitivo per annullare la visita.



Quindi, l'inviato personale del segretario generale di NU ha grata diventato di persona non a Algeri e Tindouf.

 Aveva suggerito, tuttavia, quanto segue il suo primo tondo nella regione, conducendo le trattative per una soluzione politica giusta e durevole al conflitto del Sahara, reciprocamente - accettabile.

 È considerevole dire che il segretario generale di NU, Kofi Annan, adottato nella sua ultima risoluzione del Consiglio di Sicurezza sul Sahara, le proposte del suo inviato personale. Van Walsum in primo luogo aveva fatto un giro della regione ottobre scorso e tenuto le consultazioni con i rappresentanti dei governi della Spagna, della Francia, della Gran-Bretagna e degli Stati Uniti a Madrid, Parigi, Londra e Washington.

 Nel frattempo, il presidente del Consiglio di Consulenza reale per gli affari sahariani, Khallihenna Ould Errachid, ha detto che tutti gli interlocutori hanno espresso il loro appoggio alla proposta marocchina ad autonomia di concessione alle province del sud.

Ould Errachid ha detto che questo progetto riflette il desiderio del Marocco di trovare una soluzione pacifica a questa disputa e di installare "l'autonomia reale nel Sahara in conformità con le richieste storiche della gente".

Inoltre ha detto: "Abbiamo discusso con i nostri interlocutori andalusi le ragioni che per cui ha condotto all'emersione di questo problema e l'impasse ha raggiunto dalle Nazioni Unite, che lo hanno trovato impossible tenere un referendum e la necessità raggiungere un compromesso".

 Da un lato, Ould Errachid ha confermato che l'iniziativa del re Mohammed VI per assegnare l'autonomia alla regione può essere un modello il mondo ed in Africa arabi nell'individuazione delle soluzioni ai conflitti in Somalia e Darfur in cui l'organizzazione tribale è diffusa.

 Ould Errachid ha espresso ai suoi interlocutori spagnoli la necessità di accelerare una soluzione a questa disputa, che avrebbe condotto la regione in tensionamento probabilmente per raggiungere la regione mediterranea di tutto, specialmente la Spagna.

Ha spiegato che i conflitti armati e la povertà in Africa spingono milioni di gente per migrare ad Europa attraverso le regioni controllate "da Polisario"nel sud e sul bordo dei bordi algerini ed altri di tre paesi "dove il controllo dello Stato è difficile e non ci è legge né ordine".

 Ould Errachid ha avvertito che questa situazione, oltre che i vari tipi di contrabbandi conosciuti nella regione "dove le armi di conservazione del Polisario", possono trasformare la regione nella guerra che può raggiungere i paesi di tutta la regione, compreso i paesi del Sud Europa.

 

 

 

 

Fonte: MAP


- Notizia riguardo alla questione del Sahara occidentale/Corcas -

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Questo sito non è responsabile del funzionamento e del contenuto dei link esterni !
  Copyright © CORCAS 2022