الـعـربية Español Français English Deutsch Русский Português Italiano
martedì 28 giugno 2022
 
 
 
www.sahara-online.net
www.sahara-social.com/it
Stampa audiovisiva

Khalihenna : se il Marocco avesse un interessse economico al sahara non avrebbe deciso di concedergli un'autonomia che mette tutti le risorse nelle mani delle constituzione di questo sistema

Il sig. Khalihenna Ould Rachid ha avuto un lungo incontro televiso con il canale sapagnolo " SUR" nel quadro della preparazione del consiglio reale consultivo per gli affari del sahara della solluzione proposta per porre fine al conflitto artificiale sul sahra e che presto sarà presentato al segretario generale delle nazioni unite.


Presentazione dell'animatrice: buona mattina, cari spettatori, gli attua con successo un conflitto che è in generale più prossimo Andalusiano in particolare e gli spagnoli i suoi cuori, ci parla del Sahara-conflitto, per che non ha trovato una soluzione.

Le Nazioni Unite hanno enunciato proposte ed hanno intrapreso iniziative.

Prima il Polisario prende in considerazione l'autodeterminazione.

C'è così l'iniziativa del re di Marocco Mohammed VI che ha creato il consiglio consultivo reale per gli affari del Sahara, per arrivare ad una soluzione che presenterà alle Nazioni Unite al corso di ottobre
prossimo.

Parleremo del Sahara-questione e di conflitto con il presidente del consiglio consultivo reale.

Representatrice: Sig. Khalihenna Ould Errachid, Buon giorno.

Khalihenna Ould Errachid: Buon giorno.

Representatrice: la giornalista Teresa Herrera ci accompagnano in questa intervista e si diventa con la proposta che si enuncerà l'inizio.

Khalihenna Ould Errachid: sì, questo conflitto ha persistito per un lungo periodo di tempo. È il momento di altezza massima di trovare una soluzione adeguata a questo conflitto.

Sua Maestà il Re ha intrapreso riforme colossale livello politico, economico e democratico, ha anche proposto l'autonomia non come soluzione democratica che è coerente con la legalità internazionale e di garantire ai sahariani dei diritti politici, economici, sociali e culturali, un ente per i Sahariani nel regno del Marocco crea in altre parole che tutti i piani risultati precedenti hanno portato e non di risolvere il problema, la guerra e il referendum di
autodeterminazione.

representatrice: vi è una contraddizione nelle dichiarazioni che invitano, che il Fronte Polisario al Consiglio e al collegamento il suo dinamismo, vuol autodeterminazione. La soluzione non sarà facile?

Khalihenna Ould Errachid: ovviamente, la soluzione è quella che non è facile e semplice. Questo Consiglio è composto di saharawi, vogliono questo conflitto a porre fine alle sofferenze lasciato dietro di molti, vogliamo non significa che i saharawi per sempre rimanere nei campi, tutte le visioni sul tavolo non hanno alcuna risultati, ciò che
le Nazioni Unite hanno confermato.

E uscire da questa impasse, l'autonomia è la soluzione migliore, che è l'autonomia in Spagna, in Italia e in altri paesi europei, sto nella convinzione che essi hanno un avanzato sotto forma di
auto-determinazione , Che non consente il separatismo, l'autonomia è il modo migliore per garantire la politica, economica, sociale e culturale, diritti dei saharawi seguito.

La giornalista Teresa Herrera: vogliamo sapere perché l'autonomia come
un miracolo?

Khalihenna Ould Errachid, questo progetto è di nuovo in Marocco e un mutamento radicale del Regno del Marocco.

L'autonomia è il funzionamento democratico di questo paese e velocità consentirà al paese in modo trasparente, sul piano economico, sociale e politico da gestire. L'autonomia è un motivo, l'Africa, l'arabo e mondo islamico seguirà.

Io sto nella convinzione che l'autonomia di una soluzione miracolosa, tutte le parti vincerà loro, tutti i saharawi, perché garantisce loro iloro diritti, Marocco, che sarà di mantenere la sua sovranità, l'Algeria, come è raccolti loro testa e la comunità internazionale, perché emergono da un conflitto.

Moderatore: Tu dici il motivo per cui l'altra parte può non vedere chiaramente?

Khalihenna Ould Errachid: l'altra parte, si tratta di nostri fratelli e le nostre cugini, siamo una famiglia comune, il Fronte Polisario non è un movimento democratico, il Fronte Polisario è un movimento politico militare, che negli anni'70 , Non si tratta di un cambiamento politico attraverso un movimento pragmatico, accettato il Fronte Polisario è un dogmatico circolazione, la situazione nei campi è male, e gli abitanti i campi sono al Fronte Polisario di passare a
negoziare, non vi è altra via d'uscita.

Il Moderatore: la parte anteriore descrive il Marocco come dogmatico?

Khalihenna Ould Errachid: no, del Marocco, ha proposto di autonomia, perché non c'è altra soluzione, dobbiamo farlo con tutta franchezza dire che la guerra è una grande catastrofe, il referendum è impossibile, le Nazioni Unite hanno attirato la conclusione di cui il referendum è irraggiungibile, i sahariani persone non sono solo nella regione appartengono al protettorato spagnolo, sahariani le persone in Mali, Mauritania e Algeria diviso, e per un giusto referendum per organizzare questo richiede la modifica dei confini di questi paesi.

Tutti i paesi del mondo rifiuta di riconoscere i limiti di tempo. Noi siamo anche un modo per questa crisi, le norme internazionali in materia, l'autonomia è in linea con la legalità internazionale e politico, economico e sociale, la libertà dei saharawi e con la conservazione della nostra peculiarità, che è parte della identità del
Regno del Marocco.

Il Marocco ha fino ad ora in avanti questa iniziativa, Polisario dovrebbe questa iniziativa e di negoziare questa soluzione, invece di nascondersi dietro vecchie idee da nascondere.

Teresa Herrera, il mondo intero è alla ricerca di consenso. Che cosa è il Marocco concessioni?

Khalihenna Ould Errachid, l'autonomia è un cambiamento per il Marocco e la prima cosa. Mohammed VI del Marocco vorrebbe cambiare al problema del Sahara.

Questo è il più grande consenso, in altre parole la politica, amministrativa e per il cambiamento democratico problema del Sahara.Il Fronte Polisario devono essere realistici, non vi è alcun altro modo di autonomia.


Teresa Herrera: può l'autodeterminazione come un modo, o è l'unico modo di autonomia?

Khalihenna Ould Errachid: Vivono in Andalusia, sapete che l'autonomia di una forma di auto-determinazione, è per la distribuzione di prerogative tra le istituzioni di autonomia e di governo centrale.

L'autonomia possibile acquisire esperienza e le politiche ed economiche per raggiungere la maturità, in altre parole, Autonomia è una conquista politica, non appena i diritti dei saharawi nel quadro della sovranità marocchina è garantita.

Moderatore: che cosa circa l'incapacità delle Nazioni Unite per una soluzione a questo conflitto sono disponibili?

Khalihenna Ould Errachid: sì, Signor Kofi Annan, il segretario generale delle Nazioni Unite ha recentemente dichiarato in Messico, che le Nazioni Unite non sono in grado una soluzione alle parti, lo ha fatto con tutta franchezza, ha detto.

Il conflitto continuerà, se il Fronte Polisario non pragmatica e realistica politica adottata, e se essi alla libera determinazione l'indicazione di quanto le sofferenze degli abitanti, la separazione delle famiglie e la situazione disumana in negozio può continuare.

La regione porterà ad una tensione di casa. Vogliamo uscire da questa situazione e vogliamo permettere ai sahariani, una libera scelta, è stato un governo locale e di un parlamento locale è interessato, locali istituzioni democratiche, e dove il Fronte Polisario vittoria alle elezioni ci recare, può condurre il governo locale, non vi è alcun caso d'altra parte, l'opposizione.

Il Moderatore: Hai parlato di autonomia e discusso il referendum e, infine, di autodeterminazione come una prospettiva?

Khalihenna Ould Errachid: l'autonomia di autodeterminazione è la stessa. E 'in Spagna sulla politica e amministrativa di autonomia di discussione. L'autonomia che il Marocco proporrà, è la definitiva autonomia politica.

Teresa Herrera: La modifica dei confini tra i paesi non è una semplice questione, non ha un impatto?

Khalihenna Ould Errachid: Che cosa complicata, il problema è che Polisario insiste il conflitto a continuare, ciò che creerà gravi problemi, le pericolose ripercussioni nella regione proseguirà, il primo effetto è la disabilità la costruzione del Maghreb arabo e il restringimento dell'emigrazione illegale e il mercato illegale, in una zona dove non esistono né leggi né organizzazione.

L'iniziativa marocchina prevede le esigenze e le Tutti i requisiti di conseguenza, sia in Marocco, così come in Mauritania e Algeria, perché è il sogno dei popoli della regione a un arabo unificato economicamente e politicamente integrato del Maghreb a soddisfare, che è un esempio di democrazia e di trasparenza in tutto il paese.

Il Moderatore: vedere il Fronte Polisario principale partito di negoziato?

Khalihenna Ould Errachid: autoPolisario è un accettabile negoziale delle parti, sono nostri fratelli, vogliamo negoziare con il Polisario, ma il Fronte Polisario respinge i negoziati, non riesco a capire questo rifiuto, considerando che in passato chiamato questa audizione, vogliamo Polisario al tavolo del dialogo continua a visualizzare il contenuto di autonomia per discutere e preparare in unmodo comune, in altre parole, che partecipano nella preparazione e nell'Applicazione .

Il Moderatore: che ruolo può regione di Andalusia?

Khalihenna Ould Errachid: Andalusia, del Marocco, sul prossimo. Andaluso come gli altri spagnoli simpatizzare con i saharawi, vogliamo vedere con tutti i saharawi simpatizzare, dove sono simili, vogliamo che allo stesso tempo che essi esercitare pressione sul Polisario e di negoziare.

Il Polisario deve essere realistico e pragmatico e sarà a loro dogmatismo, il conflitto e la sofferenza degli saharawi au e
continuare la costruzione del Maghreb arabo prevenire astenersi.


Teresa Herrera: non è la prima volta che la responsabilità del Sahara con gli affari, 30 anni dopo il suo annuncio della creazione di saharawi partito nazionale, dove è la differenza tra i progetti di ieri e di oggi, speciale, voi appartenete alle persone che sono noti per il loro ottimismo?

Khalihenna Ould Errachid: Io sono il fondatore dei saharawi Unione nazionale al momento del protettorato spagnolo, la Spagna ha voluto me la responsabilità della presidenza di un ente indipendente nel Sahara essere dato, ho rifiutato perché mi attengo nella convinzione che uno Stato indipendente nel Sahara è impossibile, che è stato il mio punto di vista del 1974, 1975 e fino ad oggi, sono ancora convinto delle mie idee.

Moderatore: perché?

Khalihenna Ould Errachid: Sahara è composto di 34 tribù insieme, questa non è la creazione di uno Stato indipendente. Siamo in grado di numerosi esempi di paesi che dovrebbero prendere il ceppo di base, e il suo obiettivo di stabilità e di Insieme nella vita non è raggiunto.

La Somalia è, per esempio, un modello per uno stato catastrofico, una radice di base.

Lo stesso vale per Timor Est, che è la sofferenza di una guerra civile in seguito al conflitto tribale. Lo stesso Exstieren problemi in un certo numero di paesi africani.


Io non sono nella convinzione che un piccolo paese con una piccola nazione con risorse limitate in grado di uno Stato indipendente per stabilire. Io sto nella convinzione che l'entità all'interno di un Stato forte, che Accogliendo con favore l'autonomia politica, è sufficiente per il nostro storico sostiene di essere soddisfatte.

È per questo che io sono la creazione di uno stato indipendente nel Sahara respinta.

Teresa Herrera: il Sahara è una regione ricca e sia nell 'interesse del Marocco, del suo territorio a guardare. La questione non è solo un Sahara, che è composto di 34 tribù, è quello di fornire le risorse, di cui brulicante della regione, sia a livello di risorse naturali e del livello di ricchezza di pesce. Marocco ha anche interessi nel Sahara.
Contrariamente a ciò che avete sostenuto?


Khalihenna Ould Errachid: Marocco, quando gli interessi economici nel Sahara, non ha alcuna autonomia del Sahara. In altre parole, che le risorse naturali nelle mani delle istituzioni di autonomia che siano o con il governo centrale condiviso.

Io non sono nella convinzione che il Marocco finanziari e interessi economici.

L'interesse del Marocco è strategicamente, storicamente ed emotivamente. Ci sono legami storici tra i saharawi e marocchini Re, la banda di sovranità, la famiglia e legami storici.


Marocco non ha alcuna richiesta per una partecipazione finanziaria e gli interessi economici addebitato. Queste sono voci, il Polisario moneta falsa e non corrispondono alla realtà.

L'autonomia è la prova evidente che il Marocco vuole che i figli del Sahara per lo sviluppo della loro regione. Il moderatore e i prigionieri politici, come il Reale consultivo per gli affari sahariana risolvere questo problema?

Khalihenna Ould Errachid: non ci sono prigionieri politici.

Il Moderatore: Polisario chiede che i prigionieri politici siano liberati?

Khalihenna Ould Errachid: non è corretto, l'ultimo prigionieri sono stati a causa di un reale Amnestia rilasciato ciò che la Reale consultivo per gli affari sahariana e ha chiesto a Sua Maestà il Re ha accettato.

Non vi è nessuno in Sahara, a causa delle sue idee e opinioni è perseguito. D'altro canto, la violenza non è consentita, perché la violenza è la distruzione di pubblici e privati proprietari lo stesso.

Il Moderatore: Polisario chiede che sono 14 i prigionieri politici, e che la signora Aminatou Haidar, ex detenuti e le è stato recentemente pubblicato che la loro vita è a rischio se essi tornarono a Laâyoune?

Khalihenna Ould Errachid: è nella città di Laâyoune residente, che ha recentemente visitato l'Italia, si tornerà al Marocco. Moderatore: il Polisario crediti, è garanzia che la vita di Aminatou Haidar non inpericolo?

Khalihenna Ould Errachid: sì, questa donna è libero, si muove in tutta la libertà. Contrariamente egli non ha una libertà nei campi. Polisario non permette che il loro opinione fa faccia, gli abitanti mancano dei campi la libertà d'opinione e di movimento. Non possiamo comparare tra queste province del Sud ed i campi, poiché il Marocco permette la libertà totale nel movimento ed nell'opinione.

L'animatrice: se l'autonomia è accordata, come la vita comune tra i Sahariani che sono per il Marocco, ed i Sahariani dei campi profughi sembrerà? Questa vita comune è possibile?

Khalihenna Ould Errachid: i Sahariani nei campi è i nostri fratelli e la nostra famiglia. Abbiamo chiesto prima al Polisario di sedersi alla tavola al negoziato e di partecipare formalmente e dal punto di vista del contenuto alla preparazione del progetto dell'autonomia. L'autonomia è in realtà per tutti e non per una categoria. Gli abitanti nei campi al processo di scelta ed all'elezione di tutte le istituzioni dell'autonomia, compreso il Parlamento, partecipa e ciò nella sua qualità come cittadino libero, si soddisfarà tutti i suoi diritti, ogni discriminazione proibito a questo proposito.

L'animatrice: come è con la reazione internazionale che riguarda l'iniziativa marocchina?

Khalihenna Ould Errachid: la maggioranza dei paesi è in all'unanimità che l'autonomia è una soluzione possibile. Di cui quelli degli Stati Uniti, la Cina, l' Spagna ed il mondo arabo. Quest'ultimo dei paesi chiede d' portare l'autonomia all' applicazione, più di questo conflitto una fine mettere.

È che quelli dei campi restano così e sono loro. Generazioni disperate diventano nascere che non soltanto Sahaiani, come il mondo come quello regione essere dienhaft.

Vorremmo che lontano per la pace si è aperto, e che la speranza diventa qualsiasi , noi non vorrebbe che Sahraouis vive nei campi, voglia, che vivono fortunatamente con le loro famiglie che i loro figli un livello culturale soddisfargli, come le persone nel resto il mondo, quindi, la situazione non deve restare così, così che è. Considero per questa ragione, l'autonomia come miracolo, è il sistema, ciò ciò Sahariani lo permetterà di vivere come altre persone ed a quello sviluppo ed all'espansione della loro regione partecipare. Theresa Herrera: Diventereste voi soddisfa su ciò un ordine del giorno dei negoziati con Polisario parlare?

Khalihenna Ould Errachid: le Nazioni Unite hanno il Marocco chiesto, il suo progetto il consiglio di sicurezza al corso di ottobre prossimo presentare. Il consiglio consultivo reale per del Sahara-affare preparato seriamente questo progetto davanti. Siamo, un progetto pilota elaborare. Diventiamo questo progetto fine settembre e portiamo lo diventiamo allora alla Comunità internazionale sottoporre. Sono nella fede che la Comunità internazionale questo progetto approvare.

Il nostro compito d'ora in poi finora alla propria preparazione in fare in pressione su un Polisario, affinché lui i negoziati accettino definitivamente, questo problema per tutti, si terminano volta.

Theresa Herrera: i negoziati nelle Canarie sono tenuti?


Khalihenna Ould Errachid: Il I recentemente la chiamata delle Isole Canarie, la speranza della conserva di canariano che quelle trattative nel loro paese avvengono, lo stessi è generalmente valido per gli Andalusiani e per gli spagnoli. Preferisco che le trattative in Spagna avvengano. La Spagna è nelle circostanze per impiegare la pressione su Polisario in modo che diventi più realistica.

L'ospite: che cosa la posizione algerina interessa, esso difficile queste trattative farà?

Khalihenna Ould Errachid: sì e no, indicati ufficialmente per non essere un partito invitiamo l'Algeria esso a facilitare la trattativa con i nostri fratelli Polisario.

L'ospite: se Polisario rifiuta la trattativa, questo documento rimarrà negotiazionabile?

Khalihenna Ould Erarchid: sì.

L'ospite: l'autonomia senza la parte anteriore porterà Polisario all'applicazione, malgrado il fatto che rappresenti una grande parte dei Sahraoui?

Khalihenna Ould Errachid: l'applicazione finale del progetto dell'autonomia dipende dalla decisione della relativa maestà del re, se Polisario rifiuta questo progetto.

Dico, esso elasticità Polisario ed esso elasticità i Sahariani. Sono perfetto di esso che convince che il Sahariani accetti questo progetto e che gli abitanti degli accampamenti inducano la parte anteriore Polisario per accettare questo progetto.

L'ospite: sig. Khalihenna Ould Errachid, presidente di ringraziamenti del consiglio consultivo reale per Sahara per questa discussione.

Di ringraziamenti sig.ra Theresa Herrera .

 

 Questo sito non è responsabile del funzionamento e del contenuto dei link esterni !
  Copyright © CORCAS 2022