الـعـربية Español Français English Deutsch Русский Português Italiano
venerdì 12 agosto 2022
 
 
 
www.sahara-online.net
www.sahara-social.com/it
Stampa audiovisiva

Il Dottore.Mae Al Ainain : l'autonomia é la migliore alternativa per tutte le altre opzioni sorpassate

Il sig. Maouelainin Maouelainin Ben Khalihenna, ha affermato al canale ''Al Arabiya '' nell'emissione Panorama domenica sera che "la migliore ed unica opzione per risolvere la questione del Sahara resta la concessione di un'ampia autonomia alle popolazioni delle province del sud".Dott. Maoulainin Ben Khalihanna Maouelainin, che era, ieri, l'ospite del programma di Panaroma  della catena satellitare "Al Arabiya" , ha indicato chiaramente che questa opzione fornirà alla gente dei Sahrawi " tutti il loro diritti" economico, politico e sociale; e metterà un termine alla sofferenza dei Sahrawi che vivono negli accampamenti di Tindouf (Algeria ad ovest del sud). Inoltre sarebbe la migliore alternativa per tutte le altre opzioni che sono inutili quale " l'opzione o il referendum" militare".



 

Ha notato quel Kofi Anan' ultimo " di rapporto di James Baker' progetto" é sepolto; , denominando tutti i partiti addetti all'edizione del Sahara per continuare into" negoziati che cadono direttamente nel option" marocchino di integrità nazionale;.

Si è concluso in su dicendo quel " L'Algeria come paese amichevole ha aiutato il Polisario, ad un tempo particolare e dovrebbe ora esortarla al procceed a nei negoziati per risolvere per sempre questo problema attraverso autonomy" completo;

 Qui è il testo dell'intervista:

Maya Moussaoui: I conflitti circa il Sahara occidentale hanno cominciato dopo la conclusione della colonizzazione spagnola in 1975, che ha causato i conflitti fra le condizioni nella regione, ancora accendente lavorare ad oggi.

I due anni 1975 e 1976 hanno testimoniato i cambiamenti principali nel Sahara. Nell'ottobre 1975, l'assemblea generale di NU ha chiesto un referendum nel Sahara occidentale nell'ambito del relativo controllo.

 Lo stesso mese, la Corte Internazionale di Giustizia ha dichiarato l'esistenza del rapporto storico fra il Sahara occidentale, su una parte ed il Marocco e la Mauritania sull'altro divisorio.

 In novembre, il re ritardato Hassan II, ha dichiarato cominciare del verde marzo riguadagnare indietro le province del Sahara.

In stesso mese anche, è stato firmato un accordo tripartito fra la Spagna, il Marocco e la Mauritania secondo cui la Spagna lascerebbero il Sahara che sarebbe diviso fra i due paesi, Al Hamra di Essaqia per il Marocco e Oued Eddahab per la Mauritania.

Nel gennaio 1976, l'ultimo soldato spagnolo ha lasciato il Sahara occidentale e su febbraio, la Repubblica Democratica popolare di Sahrawi è stata costituita, con le relative sedi in Tindouf, nel sud dell'Algeria.

In aprile, la Mauritania ha firmato l'accordo secondo cui il Sahara sarebbe stato diviso fra il Marocco e la Mauritania.

Dopo questa data, i conflitti hanno continuato nel Sahara occidentale raggiungere persino il confronto militare ma il NU poteva stabilire un genere di pace fra il Marocco ed il Polisario in 1991.

È stato deciso che dovrebbe essere seguito con un referendum sull'indipendenza delle terre del Sahara occidentale, ma questo non è accaduto.

Allora il Marocco ha rifiutato il programma di pace proposto dal NU che sarebbe stato basato sull'applicazione immediata di autonomia nel Sahara occidentale che sarebbe stato seguito con un referendum circa la relativa indipendenza dopo cinque anni.

 Il Marocco ha proposto di assegnare più indipendenza a quelle regioni invece di assegnazione loro dell'autonomia.

dovuto i guasti successivi delle Nazioni Unite nell'individuazione del meccanismo, per risolvere il conflitto del Sahara, circa cui avrebbe accosentito tutti i partiti, il segretario generale Kofi Anan ha dichiarato che la situazione ha raggiunto un tal grado che l'unica soluzione lasciata è affinchè il Marocco tenesse il dialogo con i separatisti per trovare che una soluzione a questo conflitto che ha è durato 30 anni.

Mountaha Roumhi: Con noi da Rabat, il Dott. Maoulainin Ben Khalihanna Maouelainin, il segretario generale del Consiglio di Consulenza reale per gli affari del Sahara e da New York Ahmed Boukhari, il rappresentante del Polisario in Nazioni Unite.

Il benvenuto ad entrambi voi ed io cominciano con il mio ospite, sopra il telefono, Ahmed Boukhari.

 Sig. Ahmed, il Polisario' basamento  della relativa forza-à-forza del presidente il segretario generale ' delle NU; il rapporto di  era chiaro. Perché completamente rifiutate questo rapporto?

 Ahmed Boukhari: Stiamo rifiutando l'idea principale nel rapporto che implica un nuovo senso che li condurrà a niente mentre preferiamo l'esecuzione di James Baker' programma basato su…

M.R: Bene, perché trattative allora avversarie fra i partiti per risolvere pacificamente il conflitto?

 A.B: Bene, il Marocco vuole iniziare le trattative sulla considerazione che il Sahara sia marocchino che completamente è rifiutato e perfino la segretaria del NU lo rifiuta. Abbiamo fatto le trattative nel passato, con il Marocco e noi ha ottenuto i risultati principali che il Marocco e le Nazioni Unite hanno accettato. Così, nessun'esigenza di ulteriori trattative, dobbiamo realizzare che cosa è stato accordato su.

M.R: Il significato del segretario generale ha parlato delle trattative fra i partiti per raggiungere una soluzione politica, giusta e permanente accettata da entrambi i partiti mentre volete una soluzione legale e questo rapporto inoltre è venuto dalla segretaria di NU. Insistete sull'applicazione di Baker' programma delle Nazioni Unite ' precedente decisione e più di quella che state minacciando di usare le armi. È la parte anteriore del Polisario informata delle conseguenze della guerra in questo periodo?

A.B: Significo, voi devo darmi il tempo…

A.B: Abbiamo avuti trattative con il Marocco nel passato ma il problma è che gli accordi non sono stati rispettati mai. Così vorrei interrogare il Marocco riguardo alla base delle trattative. Il Marocco dice che le trattative dovrebbero essere circa “Polisario che è contro la sovranità marocchina nel Sahara„ e questa completamente è rifiutata. Lo scopo delle trattative o del punto di partenza per le trattative è che l'unica soluzione è di dare alla gente di Sahrawi la destra scegliere l'indipendenza o l'autonomia o fa parte del Marocco. Così, non ci è esigenza di ulteriori trattative inutili.

 M.R: Credete che questo genere di austerità e di fanatismo conduca ad un risultato?

A.B: Purtroppo, se il Marocco avesse rispettato i relativi impegni, avremmo risolto il problema negli anni 90'. Tuttavia, il problema non si trova nella difficoltà affrontata dal NU nell'organizzazione del referendum ma nel fatto che il Marocco rifiuta di cooperare con sforzi delle N.U per organizzare il referendum e questo è il problema reale.

M.R.: Siamo in un cerchio vizioso. Il Marocco, che è la seconda parte e che è stato supposto essere rappresentato dal Dott. Maoulainin Ben Khalihanna Maouelainin, da Rabat, ma sembra che ci siano alcune difficoltà tecniche, abbiano rifiutato Baker' programma  poichè non prende in considerazione tutti le parti' circostanze mentre lo avete accettato. Ora, è l'opposto, Marocco accetta Anan' rapporto  mentre lo rifiutate. È ci del punto, nella metà, dove voi può incontrargli entrambi?

A.B: Queste trattative sono disorientate. Che cosa ci attendiamo da loro?

 È tempo perdente o guadagnando il tempo o trovando una soluzione giusta e definita per l'edizione del Sahara. Ciò è il problema e la domanda principale da chiedere, quello è il Marocco dice che il Sahara occidentale dovrebbe essere nell'ambito della sovranità marocchina e rifiutiamo questa dichiarazione.

 
M.R.: Che cosa è accettabile nel vostro opinione? oltre Baker' il programma  e la guerra, che cosa è la soluzione adatta?

 A.B: Per ascoltare la gente di Sahrawi che troverà una soluzione finale questa edizione, elezioni libere o referendum ha organizzato dalle NU. Dovrebbero avere la destra decidere circa il loro destino, quello sono di scegliere l'indipendenza, questa sono l'elemento principale, l'essenziale dell'accordo raggiunto con il Marocco e che il Marocco, purtroppo ora rifiuta.

M.R.: Sig. Ahmed, vorrei chiedergli di rimanere con me, sperante di potere mettersi in tocco con il Dott. Maoulainin Ben Khalihanna Maouelainin potere conoscere Morocco' punto di vista circa questa edizione. Ma, primo ' ha uno sguardo al discorso del Soveriegn marocchino mohammed VI, il 25 marzo scorso, in Laayoune in cui ha indicato che non dare in su un pezzo di terra dal Sahara ed ha denominato le regioni meridionali per pensare seriamente alla loro concezione di autonomia nell'ambito della sovranità marocchina. Mohammed VI (re del Marocco): se le consultazioni con i partiti politici subiscano le fasi importanti, stiamo denominando la nostra gente leale nelle province del sud per pensare seriamente alla loro concezione della proposta di autonomia, all'interno della sovranità del regno e della relativa unità nazionale.

M.R: Con noi da Rabat, tramite telefono, il  Dott. Maoulainin Ben Khalihanna Maouelainin, segretaria generale dell'ospite del Consiglio di Consulenza reale per gli affari sahariani. Il Dott. Maoulainin Ben Khalihanna Maouelainin, certamente ha ascoltato le risposte della parte anteriore del Polisario riguardo a Anan' rapporto che completamente rifiutano e preferiscono di andare sulla guerra invece di continuazione nelle trattative nell'ambito del controllo del Marocco. Che cosa è il vostro punto di vista?

MBKM: La posizione marocchina è chiara come Anan' il rapporto di s ha indicato chiaramente che i tre punti sono non di più aggiornati: il primo punto è la guerra, come li dicono vinto'  ha una condizione. La seconda soluzione è il referendum che è inoltre da datato poichè non è incluso nel punto di vista marocchino. La terza soluzione è di rimanere nella situazione attuale e questa condurrebbe per generare soltanto una generazione di gente che è non privilegiata nella terra algerina, in modo da siamo lasciati con…

M.R.: Rifiutate la guerra ed il referendum mentre rimangono nella situazione attuale forse è rifiutato dalla comunità internazionale?

MBKM: È rifiutato dalla comunità internazionale poichè genererebbe una nuova generazione di persone non privilegiate. Gli unici diritti politici e sociali della soluzione attraverso cui i Sahrawi guadagneranno la dignità, sarà fiero di se stesso e riguadagnerà tutto l'loro economico, è l'opzione proposta da Sua Maestà che è l'autonomia completa e sfido al Polisario per avere qualunque altro genere di azione poltical in cui le farà vivono…

M.R.: Rifiutano qualunque genere di trattative nell'ambito del controllo del Marocco o di trattative basate sul fatto che il Sahara occidentale fa parte del Marocco. Che cosa ora è la soluzione pratica?

MBKM: La soluzione pratica è che accettano le trattative il segretario generale ha detto.

M.R.: Perché non avete accettato il piano Baker ?

 MBKM: Baker' il programma  sepolto dal NU e dal Consiglio di sicurezza, let' il sembrare di s di andata e dimentica circa il passato, pensa ai Saharwi' interesse che è l'autonomia completa all'interno dell'integrità nazionale marocchina che il suo Maestà richiede.

 M.R.: Potere sprecare o guadagnare Sahrawis il tempo in moda da Anan' il riporto sarebbe come Baker sarebbe un foro di necessità l'altro opzioni. Avete detto che non ci sono senso ma trattative mentre optano per la guerra anziché le trattative. Così, che cosa sarebbe il risultato del tutto questo in giorni?

MBKM: Ciò sta interessando le opzioni, ma vediamo che quel questa è l'unica e migliore opzione per risolvere questo problema e per fare il NU, la gente algerina e la gente marocchina non é stata disturbata e tutta la gente di Sahrawi nelle province del sud. Per fuoriuscire dal problema è inutile, che cosa è utile è di tenere sulle trattative dirette che conducono all'integrità nazionale marocchina.

M.R.: Pensate, il Dott. Maoulainin Ben che Khalihanna Maouelainin, se l'Algeria interviene con i Sahrawi, accetterebbe per continuare nelle trattative?

 MBKM: Non ho fatto sentalo.

 M.R.: Pensate se l'Algeria interviene con i Sahrawi, accettereste per continuare nelle trattative?

 MBKM:  L'Algeria come paese amichevole ha sostenuto il Polisario durante il periodo e se il relativo obiettivo è i Sahrawi l'interesse, lo spirito avveduto lo farebbe esortarlo ed aiutarlo nella continuazione nelle trattative risolvere questa edizione con autonomia completa all'interno del regno marocchino.

M.R.: Da Rabat, Dott. Maoulainin Ben Khalihanna Maouelainin, segretario generale del Consiglio di Consulenza reale per gli affari sahariani, grazie.

Dal rappresentante del sig. Ahmed Boukhari di New York del Polisarion in Nazioni Unite, grazie.

 

Fonte : MAP


-Notizia rguardo alla questione del Sahara Occidentale/Corcas-


 

 

 

 

 


 
 

 

 Questo sito non è responsabile del funzionamento e del contenuto dei link esterni !
  Copyright © CORCAS 2022