الـعـربية Español Français English Deutsch Русский Português Italiano
martedì 25 gennaio 2022
 
 
 
www.sahara-online.net
www.sahara-social.com/it
Dossier

Il Marocco presenta un progetto nazionale in termini di mantenimento della sua sovranità su tutto il suo territorio, e democraticamente, che abilita le persone a gestire i propri affari e questo progetto è l'unico modo per garantire che una soluzione politica concordata del conflitto del Sahara, che la proposta di autonomia che sarà presentata dalla Nazioni Unite credenza nella legittimità internazionale .



Certamente non c'è una soluzione diversa da quella prevista da parte del Marocco è ora nella sua iniziativa per porre fine al conflitto più sicuro e più vicino alla strada possibile, dopo che è apparso chiaro che tutte le proposte per il referendum e di auto-determinazione è impossibile nel caso unanimemente convenuto che non provocazioni contro il Marocco, né in negativo è deserto, incide sulla determinazione dei marocchini o di dissuaderli dal loro lotta e il loro attaccamento a ogni centimetro della sua terra, e sostengono che la proposta verrà visualizzata nuovamente le intenzioni dei partiti che sostengono che la democrazia e la credibilità e l'imparzialità del proprio interesse e la mancanza di ambizione nella regione .

Di seguito il testo dell'iniziativa:

                        A - l'impegno del Marocco di adoperarsi per una soluzione politica definitiva:

1. Il Consiglio di Sicurezza ha, dal 2004, chiama "le parti e gli Stati della regione a continuare a cooperare pienamente con le Nazioni Unite, per porre fine all'attuale impasse ea conseguire progressi verso una soluzione politica".

2. In risposta a questa richiesta da parte della comunità internazionale, il Regno del Marocco in positivo, dinamico e costruttivo, impegnato in una iniziativa di negoziare uno statuto di autonomia per il Sahara, nel quadro della sovranità del Regno, l'unità nazionale e l'integrità territoriale.

3. Questa iniziativa rientra nel quadro di una moderna costruzione di una società democratica, fondata sullo Stato di diritto e delle libertà individuali e collettive e di sviluppo economico e sociale. Un'iniziativa e l'emergere di promettere un futuro migliore per la popolazione, così come sarebbe porre fine alla sofferenza della separazione e di esilio, e di contribuire al raggiungimento di riconciliazione. 

4. Garantire che il Regno del Marocco, attraverso questa iniziativa, tutti i saharawi, entrambi situati in patria o all'estero, il loro giusto posto e appieno il loro ruolo nei vari organi e le istituzioni, lontano da qualsiasi discriminazione o esclusione.

 5. In questo senso, le popolazioni del Sahara che, nei loro affari democraticamente, attraverso i propri organi legislativi, esecutivi e giudiziari, godendo di poteri esclusivi. Avranno le risorse finanziarie necessarie per lo sviluppo in tutti i settori, e di contribuire efficacemente alla vita economica e sociale e della vita culturale.

 6. Lo Stato manterrà le sue competenze di base nei settori della sovranità, in particolare la difesa, le relazioni estere e costituzionali e religiosi prerogative di Sua Maestà il Re, il principe dei credenti.

 7. L'iniziativa marocchina, permeata di spirito di apertura, di fornire condizioni favorevoli per proseguire il cammino del negoziato e del dialogo che conduca ad una soluzione politica accettabile per tutte le parti.

 8. Il sistema di auto-governo, l'esito dei negoziati, di consultare presentate per le popolazioni interessate, in conformità con il principio di autodeterminazione e le disposizioni della Carta delle Nazioni Unite.

In questo senso, il Marocco invita le altre parti a cogliere questa opportunità per aprire una nuova pagina nella storia della regione. Ha inoltre espresso la sua disponibilità ad avviare negoziati seri e costruttivi, sulla base di questa iniziativa, come pure per contribuire alla creazione di un clima di fiducia necessario per il successo.

10. A tal fine, il Regno del Marocco resta disponibile a cooperare pienamente con il Segretario generale delle Nazioni Unite e del suo inviato personale.

                   B - Elementi chiavI della proposta marocchina:

 11. Il progetto marocchino di autonomia ispirato le proposte delle Nazioni Unite, le risoluzioni pertinenti, e le disposizioni costituzionali in vigore nei paesi vicino al Marocco sono geograficamente e culturalmente.

 Essa si basa su norme e standard universalmente riconosciuti.

12.La popolazione dell'autonomia del Sahara, entro i confini territoriali della mano praticano attraverso il potere legislativo, esecutivo e giudiziario, e secondo i principi e le regole democratiche diversi termini di riferimento, in particolare nei seguenti settori: la governance locale e la condizione e locali e giurisdizioni, il livello economico: lo sviluppo economico e territoriale preliminare It Marat Alastt e promuovere il commercio e l'industria, turismo e dell'agricoltura; bilancio e della fiscalità, infrastrutture: acqua e impianti di acqua, energia elettrica, lavori pubblici e dei trasporti, il settore sociale: alloggi, istruzione, sanità, lavoro, sport, sicurezza sociale e del benessere sociale; I sviluppo rima: compresa la promozione del patrimonio culturale sahariana Hassani,ambiente

13. Disponibile sull'autonomia del deserto sulle risorse finanziarie necessarie per raggiungere uno sviluppo in tutti i settori.

Questi consistono in particolare le seguenti risorse: le imposte, dazi e tasse regionali emanate dalle autorità competenti della Regione, i proventi dello sfruttamento delle risorse naturali assegnati alla Regione, una parte dei proventi raccolti dallo Stato con le risorse naturali esistenti nella Regione, le necessarie risorse assegnate nell'ambito della solidarietà nazionale ; proventi della proprietà.

14. Lo Stato mantiene la competenza esclusiva, in particolare le seguenti: gli attributi della sovranità, in particolare la bandiera e l'inno nazionale e la moneta; componenti associati con i termini costituzionali e religiosi di riferimento del re, nella sua qualità di comandante dei fedeli e il garante della libertà di culto e delle libertà individuali e collettive, la sicurezza nazionale e la difesa esterna di integrità territoriale; on Foreign Relations, il sistema giudiziario del Regno.

15. Si impegna la sua responsabilità in materia di relazioni esterne, in consultazione con l'autonomia del deserto, e per le materie direttamente connesse con i termini di riferimento di questo partito. Può essere in termini di autonomia per il Sahara, in consultazione con il governo, stabilire rapporti di cooperazione con i paesi stranieri, al fine di sviluppare il dialogo e la cooperazione tra gli attori.

16. Esercitati da un rappresentante del governo i termini di riferimento dello Stato l'autonomia del Sahara, come previsto al punto 14 della presente sentenza.

17. D'altro canto, l'esercizio delle competenze che non sono espressamente delegate alla quotazione, previo accordo tra le parti, in conformità al principio di sussidiarietà.
 
18. Rappresentano le popolazioni della regione del Sahara autonomo in Parlamento e di altre istituzioni nazionali. E partecipa a tutte le elezioni nazionali.

                                                 B - Organi della Regione:

 19. Il Parlamento della regione autonoma del Sahara membri eletti dalle varie tribù saharawi, e di membri eletti a suffragio universale diretto da parte della popolazione. Essi dovrebbero anche il Parlamento del Sahara autonomo proporzione delle donne.

20. Il potere esecutivo nella testa autonoma deserto del governo eletto dal Parlamento regionale e installa il re. Il primo ministro è il rappresentante dello Stato nella Regione.

 21. Il capo di auto governo regola per la formazione del governo del deserto, e nominare gli amministratori necessari per l'esercizio dei poteri a lui affidata, nell'ambito del sistema di autogoverno. Il presidente del governo responsabile di fronte al Parlamento.

22. Il Parlamento può accadere che i tribunali regionali deciderà sulle controversie derivanti dall'applicazione dei controlli da parte degli organi competenti della Regione Autonoma del deserto. Questi tribunali danno loro decisioni in totale indipendenza, e per conto del re.

 23. Corte Suprema regionale è, come il corpo più alte cariche giudiziarie, la regione della Regione autonoma del Sahara, dà una decisione definitiva in merito all'interpretazione della normativa, fatte salve le competenze del Consiglio Supremo e il Consiglio costituzionale del Regno.

24. Devi essere leggi, regolamenti e sentenze emesse dagli organi del identici Sahara autonomo al sistema di auto-corpo del governo, così come la Costituzione del Regno.

25. Popolazioni godono di tutte le garanzie garantiti dalla Costituzione del Marocco in materia di diritti umani, in quanto sono universalmente riconosciuti.

 26. Disponibile su l'autonomia del deserto il Consiglio Economico e Sociale è composto da rappresentanti di settori economici e sociali e le associazioni professionali, e di figure altamente qualificate. - approvazione statuto completo sistema di autonomia:

 27. Statuto di autonomia deve essere oggetto di trattative, si mise le popolazioni interessate in un referendum libero, nell'ambito della consultazione democratica. Questo è un referendum, in conformità con la legittimità internazionale e la Carta delle Nazioni Unite e delle risoluzioni dell'Assemblea Generale e del Consiglio di sicurezza, come un esercizio libero, da queste popolazioni, del loro diritto all'autodeterminazione.

28. A tal fine, le parti si impegnano a lavorare insieme e in buona fede, al fine di attivare questa soluzione politica, e l'approvazione delle popolazioni del Sahara.

29. Vengono esaminate dalla Costituzione marocchina e l'inclusione di autogoverno, che, al fine di garantire la stabilità del sistema e riflettono il suo posto speciale all'interno del sistema giuridico del Regno.

30. Regno del Marocco adottano tutte le misure necessarie per l'integrazione delle persone che stanno tornando a casa loro piena integrazione nel tessuto, in condizioni che garantiscano il mantenimento della dignità e della sicurezza e della tutela della loro proprietà.

31. A tal fine, il regno in particolare, un 'amnistia generalizzata di follow-up o di arresto o detenzione o l'imprigionamento, o qualunque altra forma di intimidazione, basato su fatti coperti da questa amnistia.

32. Dopo il consenso delle parti sulla proposta di autonomia, un Consiglio transitorio composto da rappresentanti delle parti, nella gestione della popolazione del campo di tornare a casa, il disarmo e la smobilitazione e la reintegrazione di elementi armati che sono al di fuori del territorio, così come di qualsiasi sforzo per l'adozione di questo sistema e la sua applicazione, anche nei processi elettorali.

 33. Il Regno del Marocco è convinto oggi, come gli altri membri della comunità internazionale, che la soluzione della controversia Sahara saranno raggiunti solo attraverso il negoziato. Sulla base di questa opzione, la proposta da presentare all'attenzione delle Nazioni Unite, costituisce una reale opportunità che aiuterà l'avvio dei negoziati, al fine di raggiungere una soluzione definitiva a questa controversia, nel quadro di legittimità internazionale, sulla base di accordi coerenti con gli obiettivi ei principi sanciti nella Carta delle Nazioni Unite nazioni.

34. In questo contesto, il Marocco si impegna a negoziare in buona fede e in un dialogo costruttivo, aperto e sincero, al fine di giungere ad una definitiva soluzione politica accettabile per tutte le parti, per risolvere tale controversia, che affliggono la regione. A tal fine, il Regno è pronta a contribuire a creare un clima di fiducia che dovrebbe contribuire a garantire il successo di questo progetto.

35.Il Regno del Marocco spera di assorbire le altre parti per il significato di questa proposta in tutte le sue dimensioni, e di apprezzare la giusta quantità e contribuire a un positivo contributo alla costruzione, considerando che l'impulso da questa iniziativa offre un'opportunità storica per risolvere il problema definitivamente.

 Le seguenti sono le reazioni di alcuni personalità:

 Ahmed Salim Litafi capo della filiale dell'unità e la cittadinanza

 La visita Reale  è senza dubbio un evento storico per eccellenza, un equilibrio tra tempestività, significato e simbolismo, così si può dire per certo che l'approccio sulla proprietà integrità territoriale è un livello storico di politici e di scelta anche economica e sociale è il diritto di Sua Maestà il Re Mohammed VI in approccio per la politica di prossimità e di monitoraggio il destino dei progetti programmati e l'avvio di nuovi progetti, la visita reale ora e poi ritengo che una risposta severa sulle intenzioni e il gruppo algerino separatista che sta cercando di minimizzare l'importanza e la serietà e la credibilità della proposta del Marocco, la creazione di autonomia nelle regioni sahraoui.

La stessa direzione di Sua Maestà il Re sottolinea che non è possibile immaginare una soluzione al problema di integrità territoriale, sovranità sulle regioni al di fuori del deserto marocchino e non deve dimenticare che questa situazione, sottolinea anche il consenso del popolo marocchino di avvicinarsi a una soluzione politica negoziata senza compromettere la sua sovranità sul proprio territorio proprio, che recuperate grazie al suo popolare e sana marcia verde .

 Queste sono alcune delle scommesse politica, sviluppo economico e sociale della proprietà per visitare l'occhio Boujdour, e penso che ha permesso l'opinione pubblica internazionale a stare in maniera significativa nel corso degli sporco attaccato ai marocchini nella loro unità, ma formata principalmente in risposta alle rivolte separatiste hanno dimostrato che gli unionisti sono stati i residenti delle regioni del deserto, e il gruppo separatista dipende sui bambini di creare problemi e di incitare il governo o militari algerini .

Per quanto riguarda l'autogoverno, è dovuto al fatto che la questione è nota per una sorta di stallo, è stata soddisfatta finora Polisario e governanti algerini qualsiasi proposta per una soluzione politica, è l'annuncio della saggezza di proprietà del Marocco l'iniziativa di istituire autogoverno e l'approccio della sovranità nazionale, come il marocchino n. discussione in cui e di una democrazia che ha permesso alla popolazione di condurre i loro affari sulla base della legittimità internazionale .

 L'auto rivisto regola durante il mese di aprile in una riunione speciale sulla questione nazionale, e su questa base che le parti in blocco, due giorni prima di un memorandum congiunto, a questo proposito, per sottolineare la sovranità nazionale sul nostro territorio, il Marocco, deserto, ai sensi della presente proposta, non si può seguire l'esempio di un nuovo approccio al di là di ciò che si sa esperienze altre organizzazioni internazionali, ma l'esempio dei governi locali in Spagna e in Germania questo test per mantenere la sovranità di tutti i simboli, tra valuta e la bandiera e l'emblema, ma i principi costituzionali di autogoverno è una questione di ciò che viene offerto da parte del Marocco del regionale e in largo, in modo che ci sono settori che coinvolgono i cittadini nella gestione dei propri affari in l'espansione della democrazia.   

Quindi, sarà la proposta delle Nazioni Unite che supervisionerà il negoziato, perché, come ben sappiamo, la proposta di un referendum sull'autodeterminazione del progetto Baker può fornire , con le sue dimissioni significa che i pianificatori Baker, l'ex organizzazione del referendum è impossibile da leggere a causa della intransigenza dei separatisti, se le Nazioni Unite riconosce il principio di una soluzione politica accettabile per tutte le parti e la negoziazione e il Marocco prende ora l'iniziativa e aprire gli orizzonti verso una soluzione dove non c'è vincitore o perdente è la risoluzione del principio della sovranità del Marocco tutto il suo territorio recuperato, E uno per salvare la faccia ai separatisti che sono ben consapevole che il Marocco non rinunciare alla nostra sovranità, che è anche consapevole del fatto che l'Algeria non è interessata nello Stato, per quanto di interesse per i suoi interessi strategici .

Abbiamo già Bouteflika ha mostrato le sue intenzioni in questo senso, ha inviato una lettera al Segretario Generale delle Nazioni Unite, chiedendo la divisione del deserto, la cosa che confutare le sue pretese di autodeterminazione, modificare, o qualcosa del genere .


Ahmed Herzenni attivista associativo

Penso che la visita reale venuto in un momento, che prima stabilire la presenza del Marocco nel Sahara e il secondo è quello di fare una visita ai progetti di sviluppo nella regione per un certo tempo e in terzo luogo, credo che lo scopo delle quali è legata al desiderio di correre e il rinnovo del Consiglio consultivo per gli affari del Sahara e IV del Marocco ha annunciato la sua disponibilità di sovvenzione regioni desertiche alcuni l'autonomia, e questa guida alla buona volontà del Marocco e la volontà di porre fine a questo problema una volta per tutte modo tale da soddisfare il popolo marocchino, e soddisfare il popolo del Sahara, così come l'opinione pubblica internazionale .

 Vogliamo accettare l'Algeria, in particolare, questa proposta, perché è dopo tutto una proposta dal Marocco, ma in aggiunta a, risponde al desiderio dell'opinione pubblica è convinta, come è ben noto che la soluzione che dice che un referendum è quello di risolvere domanda difficile, che la rende la posizione delle Nazioni Unite è ormai impossibile dipende da che ci sarà una soluzione politica e negoziata è compatibile con le parti interessate Così, l'Algeria deve avere la saggezza di cogliere questa ultima occasione, di fornire la prova di che già, non hanno ambizioni nella regione e che non vuole veramente avverse marocchini Marocco .

Pertanto, ci auguriamo di poter tenere il passo con l'Algeria, la presente proposta perché, oltre ad essere l'unica soluzione possibile al problema della Sahara, è anche il modo per costruire il Maghreb, che abbiamo un disperato bisogno di lui in questa circostanza .

 Oggi, la scelta è chiara tra l'opzione della pace e della costruzione regionale del Maghreb e di progresso per il livello di competizione globale e di rimanere al di là del flirt e quindi condannati a rimanere in ritardo. Algeria chiamati più che mai ad accettare la prima opzione, ma per la Spagna è un amico degli interessi della pace a livello della disposizione e speriamo di avere anche la saggezza sufficiente per sostenere questo progetto .

Questa proposta è il massimo che può essere consentito dal Marocco, l'Algeria è stata considerata come la soluzione riposa durante il giorno per fare questa serie va liscio e suonano come un sistema di auto-governo, ritengo che il principio in sé è importante perché unisce il concetto di sovranità nazionale e la ampi poteri dei governanti della regione o punto certo, allora solo principio è importante, dall'altro e, come tutti i test di auto-governo in atto nel mondo, sono oggetto di negoziazione e le trattative in corso tra i due partiti, che sono lo Stato e le autorità Almhalipma posso dire ora è che si deve ad un primo sguardo dare ampi poteri di autogoverno nelle regioni desertiche, sulla base di di mantenere tutte le questioni concernenti la sovranità nelle mani dell'autorità centrale .

A mio parere, che le Nazioni Unite ha riconosciuto implicitamente e pubblicamente che il fallimento dei tentativi precedenti, lei ha detto che il referendum ha dimostrato l'impossibilità di impostare l'esperienza dei regolamenti in materia, che dovrebbe avere il diritto di partecipare rispetto ad altri e che le Nazioni Unite si trasferì in un'altra direzione, verso una soluzione politica negoziata tra le parti interessate, poi l'altra sono le Nazioni Unite dovrebbe essere logico con se stessa che supporta e loda l'iniziativa del Marocco, perché è in perfetta armonia con le direttive delle Nazioni Unite .

 Abdelhadi Tazi Storico :

 In primo luogo, voglio parlare con te di Antbain due, ed entrambi si riferiscono alla questione del Sahara, che Sua Maestà il Re Mohammed VI ha visitato in pubblico oggi, la prima impressione, in relazione a quello che ho sentito personalmente dalla ex presidente senegalese Leopold Sedar Senghor, che, a te ho iniziato nel 1980 all'interno della importante una delegazione è stata guidata da Sua Altezza Reale Sidi Mohammed ha poi ringraziato per il suo padre, Hassan II del signor Senghor alla posizione dimostrato che la questione del Sahara in seno alla Conferenza africana .

Nel senso che la prima missione diplomatica a Sua Maestà il Re Mohammed VI in Africa connessi con la presentazione, grazie per il paese africano e il suo Presidente, e da allora, non dimenticare mai non dimenticherò mai le parole del presidente Senghor affrontare l'allora principe ereditario Sua Altezza Reale Sidi Mohammed, che gli disse il padre »ha detto a Sua Maestà che non c'è bisogno di ringraziare me per la mia posizione, perché questo è quello che ho fatto per il deserto è il mio dovere, come un vicino di casa del Marocco, e un uomo che per la storia e la realtà e di stare dietro alla credibilità, in Senegal, non abbiamo sentito tutti circa il proprietario del deserto da solo il Marocco " .

Questa testimonianza di uno statista e un grande presidente, è stato ripetuto, sottolineando che la posizione del Senegal, che è sempre a sostenere il Marocco nel Sahara, non è mai stata una posizione dettata da Almkaevp cortesia o anche dettata da un senso del diritto del Marocco l'impressione che la seconda casa e mi ricordo di camminare la questione del Sahara marocchino è l'impressione che in me la lettura di un libro l'ex ambasciatore spagnolo in Marocco, il signor Dola Cern di questo personaggio che è stato in Marocco prima di trasferire il file da dieci anni, è morto pochi giorni fa, l'uomo era una famiglia molto numerosa e di un uomo nel mondo è ben consapevole del livello di cosa dire e cosa ne pensi.

 Mi ricordo di questo uomo che era un membro con noi presso l'Accademia del Regno, ha scritto un libro e spero di trasmettere al lettore alcune delle cose che è in esso, e cito perché voglio mettere a fuoco il valore di ciò che l'uomo e si chiedeva nel suo »libro Perché alcune persone invidiose del Marocco al sahara? Perché pensare di-negativi in questa materia, mentre tutti quelli vicini da vicino o da lontano ha Bsahraiha incontrastato? " .

Questo testimonianza viene fatta da un personaggio come questo dovrebbe essere prendendo molta attenzione, in quanto si tratta di un diplomatico, apparteneva all'altra parte, un uomo di raro esempio immunità politica, come si deve tener conto oggi, e vediamo che questi eventi vissuti dal automatica dello spazio profondo del deserto con tutte le alloggiati i componenti .

Dopo queste Alantbain, mi rivolgo al contenuto di autonomia desiderata, e la regione in cui vivono i ritmi di oggi, e qui per farle i miei sentimenti, ho seguito le tappe di questo viaggio unico attraverso quello che ho visto in tutti i servizi dei nostri fratelli che sono piegati sahariana fretta e tutto automatico e spontaneo per la pace sul maestro del paese , siamo stati attraversando tutto sentiva un luminoso, e riflettono la gioia che ha pervaso tutti con tutto il cuore, sia maschi o femmine, anziani o giovani o bambini .

Sono molto sicuri che questi leader del Marocco, sapevano che in passato e conoscere la loro credibilità è lo stesso comando che ha coperto tutto il giorno, potrebbe includere il padre di cordoglio ai suoi figli e il fratello sulla bontà dei suoi fratelli.


Fonte: MAP

-Notizia riguardo alla questione del Sahara Occidentale/Corcas-


 

 Questo sito non è responsabile del funzionamento e del contenuto dei link esterni !
  Copyright © CORCAS 2022