الـعـربية Español Français English Deutsch Русский Português Italiano
martedì 25 gennaio 2022
 
 
 
www.sahara-online.net
www.sahara-social.com/it
Dossier

La stampa nazionale ed internazionale ha continuato gli sviluppi del Consiglio di Consulenza reale per gli affari sahariani dalla relativa istallazione nuova dal re Mohammed VI della Sua Maestà il 25 marzo 2006 nella città di Laayoune, in considerazione dell'importanza di nuove mansioni assegnate esso, particolarmente della preparazione dell'iniziativa marocchina per assegnare l'autonomia nel Sahara e per contribuire efficace al processo di sviluppo e di riconciliazione nelle regioni meridionali. Questo dossier evidenzia il riempimento è comparso in cittadino scritto, in arabo e nei mezzi internazionali circa il Consiglio.



Quotidiano egiziano: il consiglio consultivo reale per gli affari del Sahara-affare mette una colonna nella cultura di consulenza

29-11-2006

 

 

Il settimanale egiziano "NIF Dounia “ ha garantito che il consiglio consultivo reale per del Sahara-affare rappresenta una colonna principale nello sviluppo del Konzertationskultur e nella fornitura di uno spazio libero per i cittadini, che le proposte pratiche voglia enunciare, in tutte le questioni che sono con l'integrità territoriale e con lo sviluppo economico, sociale e culturale del Sudprovinzen in una relazione.

Il settimanale ha portato in una relazione nella sua pubblicazione rezenten sul Marocco in una menzione che la sua maestà il re Mohammed VI di proporrli di fare partecipare ad iniziative che hanno richiesto ai membri del consiglio consultivo reale per i Sahara-affari che copre Schiouch e le teste del Sahara-tronco come pure gli attori della Comunità civile e di rappresentante delle donne e dei giovani, nello stato è, i cittadini marocchini che sono sequestrati nel Tindouf  sarno integrati ed alla costruzione di un Marocco forte per la sua unità e democrazia.

"Al Hayat" londonese : la fusione di "visioni e percezioni riguardo il possibile e l'impossibile"

 20-12-2006

Il

Il  giornale londonese "Al HAYAT" ha detto,  in un articolo pubblicato nel dicembre 2006 che la ristrutturazione del Marocco del  Consiglio Reale Consultivo per gli affari sahariani nel contesto della distribuzione del potere e l'autorità tra il centro e la regione, e si basa sul principio del decentramento, che è praticata nel contesto di un unico Stato meccanismi "potrebbe essere un crogiolo di prospettive e le percezioni sul possibile e l'impossibile "

"Okad "giornale Saudita: il re del Marocco per consentire al Consiglio la credibilità e l'efficacia

16-12-2006


Okaz: una soluzione per il re del Marocco Mohammed VI, la città di Laayoune, il 25 marzo di quest'anno, dopo l'emissione degli ordini e il lancio dei detenuti in tumulti, la lettera ufficiale da parte di osservatori politici come un riferimento storico del luogo in cui l'ambizioso Mostagdath Sahara per risolvere la controversia a lungo, ha sollevato la possibilità di sviluppo del discorso è un fondamentale radicare una cultura della consultazione tra i marocchini e l'apertura di un ampio spazio per i cittadini a contribuire con le loro proposte nel corso del processo, tutte le questioni relative alle unità territoriale del Regno del Marocco.

Il nipote di Mohammed V, l'eroe di liberazione del Marocco, ha annunciato a Laa youne nel suo discorso storico della notizia della sua nomina, come gli occhi della Royal consultivo del Consiglio per gli affari del Sahara, che con la sua nuova dinamica sarà necessario, anche il mandato per legge dei termini di riferimento, e la sua assunzione di una posizione privilegiata per contribuire al pubblico da parte delle autorità e istituzioni elette nella difesa del Marocco Sahara, e l'espressione delle legittime aspirazioni dei suoi cittadini. Il monarca marocchino appassionato di consentire al Consiglio per la credibilità e l'efficacia e garantire la sua composizione di un voto democratico, in cui gli anziani e le tribù del deserto eletto noti per il loro patriottismo e la saggezza del parere sincero .

Dopo la fondazione del Reale Consiglio consultivo per gli affari del Sahara, ha esortato il re del Marocco, il presidente del Consiglio, il deserto Khalihn Ould Errachid, ex ministro per il deserto, a lanciarsi in seria e profonda riflessione sullo sviluppo del progetto di regolamento sulla percezione di autonomia all'interno della sovranità del Regno del Marocco. Il Consiglio si adopererà per raggiungere la proprietà e la speranza forte volontà di trovare un compromesso e la soluzione definitiva della questione del Sahara, che ha indotto prolungata lotta. 

"Assahra Al Maghribia" e "Le Matin"

Presidente del partito liberale mauritaniano:l'istituzione del Consiglio ", un pilota e di una missione" 

 04-01-2008

 

 

 

Doman Ould Ahmed, presidente del partito liberale che la mauritani considerano che il Consiglio reale consultivo per gli affari del Sahara ", un pioniere e importante passo avanti" verso la soluzione del conflitto nel Sahara, ha detto, aggiungendo che "ciò che è importante nelle regioni meridionali è il desiderio della maggioranza della popolazione e quindi la maggior parte della popolazione, che sono rappresentanti in loco e il pagani che attraversano il presidente a condizione che siano la maggioranza e questa maggioranza è solo il destinatario e necessarie per la loro partecipazione e di parlare per se stessi, e non sarà in grado di farlo solo se è stato importante per rappresentarle tutte .

Credo che il Consiglio è stato per questo scopo che è qualcosa di molto importante per la regione nel suo insieme, "Ould in un dialogo Doman con il quotidiano, il" Sahra Al Maghribia ", e "Le Matin", nel corso di una visita in Marocco è stato l'inizio del mese di gennaio 2008 accompagnato da una importante delegazione di "sostenere la maggior parte nel caso del Marocco e il Sahara prima l'esistenza del progetto di Marocco woo non per vincere, ma ritiene che la proposta fatta dal Marocco, che è un avanzato punto di vista, è anche una proposta per una ragione oggettiva di fiducia ". 

"Jeune Afrique " : Re Mohammed VI, "ha ridato la vita" al Consiglio

24-10-2006

"Jeune Afrique": Il settimanale Internazionale, "Jeune Afrique" nel nuovo numero di Sua Maestà il Re Mohammed VI, "ha ridato la vita" al Consiglio Reale consultivo per gli affari del Sahara, che ha un "ruolo centrale nella creazione dell'autonomia" delle province meridionali del Regno. Il Settimanale ha messo in evidenza in un apposito file di 35 pagine dedicato alla dinamica di sviluppo e nelle regioni meridionali nei vari campi, che il Marocco ha investito almeno 20 miliardi di dirhammi Territori a fornire l'infrastruttura di base delle strutture

Il giornale" Nouakchott Info" : Delle chiavi per il successo del progetto marocchino d'autonomia la natura aperta e democratica del Consiglio

 22-12-2006

Il giornale (Nouakchott Info) ha scritto che dimensione ", un approccio partecipativo e olistica", che era presente nelle varie fasi della preparazione della proposta marocchina per l'autonomia per le province del sud è un passo senza precedenti, e dà una maggiore credibilità al progetto. Il quotidiano ha affermato in un articolo di assistente-redattore del bambino trovato Dida intitolato "Progetto Il marocchino autonomia "Questo è stato un vero e proprio passo, un approccio partecipativo, trasparente e volontario, al fine di favorire il coinvolgimento di tutti nel concetto di auto-governo, è stato attraverso la" partecipazione degli abitanti del Sahara per determinare il proprio futuro. "

L'(Nouakchott Info) "La chiave per un altro punto chiave del successo risiede nel carattere aperto e democratico del Consiglio reale consultivo per gli affari del Sahara, che hanno aiutato nella preparazione della presente proposta."

Reuters: un corpo marocchino  propone per il piano dell'auto-governo nel Sahara Occidentale

 06-04-2006

Un Consiglio consultivo marocchino ha proposto l'autonomia per il Sahara Occidentale, in un passo che probabilmente le tensioni con il Fronte Polisario sostenuto dall'Algeria che vuole l'indipendenza del territorio. Il progetto propone di auto-determinazione attraverso l'autonomia, ma non propone di auto-determinazione leader di secessione e di indipendenza.
 
Marocco è stata l'idea di promuovere la limitata autonomia per il Sahara occidentale per diversi mesi e ha trovato il piano che aveva eliminato la possibilità di indipendenza della ex colonia spagnola. Abbiamo già respinto Polisario autonomia rischia di portare al Consiglio di un progetto teso al peggioramento delle relazioni tra Marocco e Algeria vicina

Ould Rachid ha detto ", il piano servirà come una soluzione completa e definitiva per il Sahara occidentale in quanto soddisfa tutte le esigenze della storica Sahraoui." È stato approvato dal Privy Council, composto di 142 membri a favore della proposta in caso di re Mohammed VI del Marocco, Rabat piano diplomatico per iniziare una campagna per ottenere il sostegno per l'autonomia in patria e all'estero ". Il Polisario ha paura del nostro piano. Essi considerano come lo tsunami, in quanto fornisce un'alternativa al Sahara" secondo Ould Rachid .

 

Il settimanale locale francese " Le Petit Nicois" ha parlato dello stabilimento del consiglio

07-05-2006

Il  settimanale regionale francese "Le Petit Nicois" nel nuovo numero ha parlato del riconoscimento dello stabilimento del Consiglio reale consultivo per gli affari sahariani e visitare le regioni meridionali della proprietà, che è stata l'occasione per il popolo del deserto a riflettere sulla portata del loro attaccamento al marocchino di identità e di unità nazionale del Marocco. Sottolineato che la lettera settimanale di Sua Maestà il Re Mohammed VI agli occhi di confermare la misura della persistenza del Marocco e non Tafrith in un granello di sabbia del deserto di sabbia.
 
La sezione settimanale a sud del deserto del Marocco tribù in Europa ", iniziativa, un elevato valutati proprietà (l'istituzione del Consiglio reale consultivo per gli affari del Sahara), che ha ricevuto con entusiasmo" da parte di tutti i Sahrawi.



 

Fonte :MAP

-Notizia riguardo alla questione del Sahara Occidentale/Corcas-

 

 

 Questo sito non è responsabile del funzionamento e del contenuto dei link esterni !
  Copyright © CORCAS 2022