الـعـربية Español Français English Deutsch Русский Português Italiano
giovedì 27 gennaio 2022
 
 
 
www.sahara-online.net
www.sahara-social.com/it
Attività internazionali

L'unanimità dei sahrawi è entusiasmata da quest'iniziativa ed aspira soltanto alla sua applicazione rapida

L'iniziativa marocchina d'autonomia è il frutto di un passo partecipante, sincero, democratico e trasparente fondato sulla riconciliazione ed il compromesso per il regolamento di un conflitto che soltanto non è troppo durato, ha sottolineato, lunedì a Strasburgo, dott. Maouelainin Ben Khalihenna Maouelainin, segretario generale del Consiglio reale consultivo per gli affari sahariani (Corcas)


Intervenendo in occasione di un'udienza dinanzi alla Commissione delle questioni politiche e della democrazia dell'assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa, il segretario generale del CORCAS è ritornato sulla genesi della questione del Sahara, ricordando che la proposta marocchina d'autonomia è il frutto di un ampio consenso ed è stata elaborata secondo un passo partecipante, sincero, democratico, trasparente e tenendo conto dei reclami e rivendicazioni di tutti i Sahrawi.
 
Questo progetto si iscrive nel quadro della costruzione di una società democratica e moderna, fondata sullo Stato di diritto, le libertà individuali e collettive e lo sviluppo economico e sociale.
 
Porta la promessa di un futuro migliore per le popolazioni della regione, mette fine alla separazione ed all'esilio e favorisce la riconciliazione, ha proseguito, insistendo che con quest'iniziativa, il regno del Marocco garantisce a tutti i Sahrawi all'esterno come dentro, tutto il loro posto e tutto il loro ruolo, senza discriminazione né esclusiva, nelle istanze ed istituzioni della regione.
 
Le popolazioni stesse del Sahara, hanno detto, potranno gestire e democraticamente i loro affari e disporranno delle risorse finanziarie necessarie allo sviluppo della regione in tutti i domini.
 
Dopo avere spiegato il modo di funzionamento delle varie istituzioni e strutture previste da questo progetto, il segretario generale del CORCAS ha sottolineato che questa proposta d'autonomia ha il merito di essere basato sulla riconciliazione ed il compromesso, cosa che gli ha valso un riconoscimento internazionale come un progetto serio, realistico e credibile.
 
Il segretario generale del CORCAS, d'altra parte, ha lanciato un appello per porre fine alle disgrazia delle popolazioni trattenute nei campi di Tindouf ed aumentare la sede che è imposta loro per permettere loro di trovare le loro famiglie e parenti e vivere nella dignità e la totalità dei loro diritti.


 
- Notizia riguardo alla questione del Sahara Occidentale/Corcas -

 

 Questo sito non è responsabile del funzionamento e del contenuto dei link esterni !
  Copyright © CORCAS 2022