الـعـربية Español Français English Deutsch Русский Português Italiano
martedì 9 agosto 2022
 
 
 
www.sahara-online.net
www.sahara-social.com/it
Attività internazionali


Responsabili austriaci hanno comunicato, ad una delegazione del CORCAS (Consiglio reale consultivo degli affari sahariani) in visita a Vienna, il loro grande interesse per il progetto d'autonomia, che afferma che seguono l'evoluzione molto positiva che conosce il regno, in particolare lo sviluppo delle province del sud.


Fotografia: Sede del Parlamento austriaco



La delegazione della Corcas, composta dal sig. Kheddad El Moussaoui, la signora Kaltoum Khayat, successivamente i vicepresidenti del Consiglio e del sig. Abdellah Hannouni, membro del Consiglio, hanno avuto martedì delle interviste con il vicepresidente del Consiglio federale, il sig. Conecny, che ha formulato il desiderio di vedere l'iniziativa d'autonomia contribuire alla soluzione definitiva della vertenza del Sahara, indica mercoledì un comunicato dell'ambasciata del Marocco a Vienna.

Il Sig. Conecny ha anche suggerito alla delegazione che è andata per garantire la realizzazione di questo piano, aggiunge la stessa fonte.

La delegazione ha anche avuto interviste al ministero degli esteri, in particolare con i direttori responsabili del seguito della questione del Sahara, delle organizzazioni internazionali e del dipartimento dei diritti dell'Uomo.

 Gli alti responsabili austriaci hanno ribadito, in questa occasione, la disponibilità dell'Austria da apportare il suo contributo alla ricerca di una soluzione alla questione del Sahara.

La delegazione del Corcas ha anche tenuto, in fine giornata, una conferenza stampa in presenza dei capi editorialisti dei principali giornali e riviste del posto, sottolineano la stessa fonte.

In occasione di questa riunione, il sig. Kheddad El Moussaoui, il vicepresidente del Corcas ha risposto alle domande dei giornalisti sulla situazione che prevale nelle province del sud, il ruolo del Corcas, per promuovere una strategia che mira a garantire le migliori condizioni di vita, di lavoro e di sviluppo socioeconomico degli abitanti di queste province.

 Informazioni dettagliate sono state anche fornite sulle discussioni al livello delle Nazioni Unite, l'inapplicabilità del referendum ed il carattere frazionario del Polisario, che chiama il Consiglio di sicurezza a mantenere e rafforzare la logica della risoluzione 1813 per negoziati sostanziali ed in buona fede sul carattere serio e credibile dell'iniziativa marocchina.

 I membri del Corcas hanno anche evocato la situazione dei diritti dell'Uomo, che mette in evidenza la cattiva fede e la falsificazione degli eventi da parte degli avversari dell'integrità territoriale, allo scopo di creare un clima che ostacola gli sforzi del segretario generale dell'ONU a favore di una soluzione politica realistica che beneficia oggi di un ampio sostegno.

 La situazione dei diritti dell'Uomo, hanno dichiarato, ha conosciuto un miglioramento profondo, costante e riconosciuto al piano internazionale.

 


 Fonte: MAP

 - Notizia riguardo alla questione del Sahara occidentale/Corcas -

 

 Questo sito non è responsabile del funzionamento e del contenuto dei link esterni !
  Copyright © CORCAS 2022