الـعـربية Español Français English Deutsch Русский Português Italiano
domenica 16 giugno 2024
 
 
 
www.sahara-online.net
www.sahara-social.com/it
Attività nazionali

Il Consiglio reale consultivo per gli affari sahariani ha proseguito i suoi lavori ad otto chiusi, mercoledì il 5 aprile 2006, a Rabat. Il suo Presidente ha dichiarato, prima della ripresa dei lavori, che il Consiglio discuterà il progetto di regolamento interno preparato dal comitato tecnico costituito ieri martedì, a questo proposito.




 Ha aggiunto che la sessione prenderà fine, la sera di questo giorno, con la votazione del progetto di regolamento interno prima di sottoporlo alla sua maestà il re. Signor Khalihenna Ould Errachid ha annunciato che l'elezione dei nove vicepresidenti che costituiranno l'ufficio del Consiglio, avrà luogo durante la sessione del giovedì.

È da ricordare che il Consiglio reale consultivo per gli affari sahariani ha aperto i lavori della sua prima sessione il martedì sera, alcuni giorni dopo la nomina, con la sua maestà, dei nuovi membri del Consiglio, durante la visita che ha effettuato alle province del Sud.

 I lavori di questa prima sessione sono stati caratterizzati dall'allocuzione fatta dal Presidente del Consiglio, nella quale ha messo l'accento sul fatto che ogni membro del Consiglio è cosciente in fondo a sé stesso dell'importanza della fiducia messa in lui dal comandante di che crede, ed è ciò che spingerebbe i membri del Consiglio a mobilitarsi per andare davanti e raccogliere la sfida di questa responsabilità.

 Signor Khalihenna ha sottolineato che la volontà della sua maestà permetterà ai membri del Consiglio di lavorare “con serietà, abnegazione e patriottismo sincero", e praticare le loro funzioni "senza alcuna restrizione né vincoli politici o amministrativi o burocratici".

 Richiamiamo l'attenzione sul fatto che il Dahir cherifiano riguardante la regolamentazione del Consiglio reale consultivo per gli affari sahariani ha fissato le principali attribuzioni del Consiglio, nella difesa della marocanità del Sahara, e la partecipazione allo sviluppo economico e sociale delle province del Sud, come pure alla preservazione delle loro specificità culturali nel quadro dell'identità nazionale unificata e ricca delle sue differenze fonti.

 

 

Fonte: MAP

-Notizia riguardo alla questione del Sahara occidentale/Corcas -

 

 Questo sito non è responsabile del funzionamento e del contenuto dei link esterni !
  Copyright © CORCAS 2024