الـعـربية Español Français English Deutsch Русский Português Italiano
domenica 16 giugno 2024
 
 
 
www.sahara-online.net
www.sahara-social.com/it
Attività nazionali

Il Consiglio reale consultivo degli affari sahariani (Corcas) ha tenuto, ad Rabat la sua prima sessione ufficiale, dopo il suo conferimento di mandato con la sua maestà il re, il 25 marzo 2006, a Laayoune. Il Sig. Khalihenna Ould Errachid, il Presidente del Corcas ha fatto, al termine della prima seduta, una dichiarazione alla stampa, al breve della quale, ha espresso il suo orgoglio rispetto alla missione reale di cui è incaricato il Consiglio ed i suoi membri, per contribuire alla risoluzione della cartella del Sahara.




 In ciò che segue il testo della dichiarazione del il Presidente del Consiglio reale consultivo degli affari sahariani:

 " È la prima seduta del Consiglio, da quando SM il re, che dio lo glorifica, ha ufficialmente, investito il Consiglio, a Laayoune.

È dunque la 1a seduta del Consiglio, a frattaglia, dove si trova lo risiede del Consiglio.

 Ed ovviamente, noi come membri consideriamo un orgoglio riguardo alla responsabilità di cui siamo stati incaricati e che abbiamo accordato SM il re per difendere l'unità nazionale del regno e la sua integrità territoriale.

Lavoreremo, se dio lo vuole, con onestà e convinzione per realizzare quest'obiettivi.

Questo Consiglio sarà anche, una scuola della democrazia, della trasparenza, del dialogo e del dibattito.

Siamo dunque felici e fieri, che il Consiglio inizia i suoi lavori e che mantengono dopo questa seduta, ufficialmente inizieremo tutti i lavori di cui siamo stati incaricati: le azioni interne ed esterno, nei settori politici, economici e sociali."

In questa occasione, il presidente del Consiglio, il sig. Khalihenna Ould Errachid ha detto la pressa dopo che la conclusione degli impianti di questa riunione, che  la nominazione da Sua Maestà il re Mohammed VI di nuovi membri di questo corpo durante la sua visita storica " alle province del sud; non lascia giustificazione per secessione.",

Ha detto in una dichiarazione che l'iniziativa di Sua Maestà il re per adottare un sistema dell'autogoverno nelle province del sud nel quadro della sovranità marocchina “come soluzione finale e un senso civilizzato per la partecipazione politica, economica e sociale e una decisione storica che avrebbe trovato una soluzione finale al problema del Sahara."

Testo della dichiarazione:

 Partecipazione economica e sociale di Sua Maestà che il re ha deciso di installare l'autonomia nel Sahara come soluzione finale e che ha civilizzato il senso per politico, da tutte le componenti della gente marocchina. Naturalmente, questo è che cosa è stato esatto dai giovani nel passato ed in avvenire. Il Dahir fondante del Consiglio reale ha fatto un diretto rapporto tra il Consiglio, che raccoglie i componenti del Sud e Sua Maestà il Re in tutte le questioni cruciali politici e culturali "

Aggiungendo allo stesso contesto:

Oggi abbiamo completato l’ultimo punto nell’ordine del giorno di questa sessione che è l’elezione die novi vice presidenti. L’operazione si è svolta in completa trasparenza e fraterno dialogo fra i membri e ha generato un risultato positivo non conforme a qualunque genere di " sospetto.

Con la volontà di Allah, a partire dal domani, studieremo le edizioni delegate al Consiglio da Sua Maestà il re Mohammed VI riguardo alla strategia futura che ci svilupperemo per difendere l'unità nazionale del regno e la difesa dell‘integrità nazionale così come le mansioni affidate a noi riguardo ai campi" inerente allo sviluppo culturale e socio-economico;
 

 


Fonte: MAP


 -Notizia riguarda la questione del Sahara occidentale/Corcas-


 

 

 Questo sito non è responsabile del funzionamento e del contenuto dei link esterni !
  Copyright © CORCAS 2024