الـعـربية Español Français English Deutsch Русский Português Italiano
domenica 27 settembre 2020
 
 
 
www.sahara-online.net
www.sahara-social.com/it
Dettagli

Sabato a Dakhla è stato lanciato il programma di empowerment femminile nella regione di Dakhla Oued Eddahab, che ha permesso a 500 beneficiari di rafforzare la loro empowerment e inclusione economica.



Il programma è oggetto di una convenzione di partenariato tra il Consiglio della regione Dakhla Oued Eddahab e il ministero della Solidarietà, dello sviluppo sociale, dell’uguaglianza e della famiglia e mira a consolidare la partecipazione della donna alla vita socioeconomica, dando la priorità alle categorie provenienti da ambienti svantaggiati e in situazione difficile.

Questo programma, della durata di 15 mesi, mira a definire il quadro di partenariato istituzionale per l’attuazione di un programma di ingegneria sociale volto ad emanare misure di autonomia per 500 giovani donne della regione, al fine di garantire un radicamento economico dei beneficiari al termine delle azioni di sostegno e di rafforzamento.

Mobilitando un importo complessivo di 35 milioni di direm (MDH), il cui contributo finanziario del Consiglio è dell’ordine di 23 milioni di dirami (MDH) e quello del Ministero è di 12 MDH, il programma prevede la creazione di 200 progetti individuali e collettivi e di 500 opportunità di lavoro.

Esso prevede inoltre il rafforzamento dell’emancipazione economica delle donne a livello regionale, attraverso l’attuazione di azioni di sostegno e di rafforzamento delle capacità intorno a filiere di occupabilità potenziale precedentemente identificate nel quadro dell’attuazione del progetto.

Allo stesso modo, esso mira a sviluppare un quadro di riferimento regionale per l’attuazione di progetti e di attività generatrici di reddito che consenta ai beneficiari di concretizzare i loro progetti e di assicurare un radicamento della cultura dell’economia sociale e solidale.

Inoltre, il programma di responsabilizzazione delle donne nella regione Dakhla Oued Eddahab si pone l’obiettivo di accompagnare i beneficiari durante la fase di costituzione dell’impresa e dopo l’avvio della sua attività, di organizzare sessioni di formazione attorno alla creazione di imprese e seminari dedicati all’elaborazione di progetti, ha anche il sostegno finanziario per avviare i loro progetti individuali e collettivi.

In tale occasione, il presidente del Consiglio della regione, Khattat Yanja, ha sottolineato che questo programma volto a realizzare uno sviluppo sostenibile e integrato nella regione, testimonia la convergenza dei programmi e dei progetti tra il Ministero della Solidarietà, dello sviluppo sociale, dell’uguaglianza e della famiglia, da un lato, e il Consiglio regionale, in termini di protezione sociale e di emancipazione economica delle donne, attraverso il piano "IKRAR" M 2".

In questo contesto Yanja ha sottolineato l’aspetto della cooperazione con il Ministero, citando a tale proposito la convenzione di partenariato con l’Assistenza nazionale che sarà prossimamente attuata, con un costo totale di 12,8 MDH, il cui contributo del Consiglio è di 10,6 MDH, concernente la sistemazione e l’attrezzatura di alcuni centri sociali e il sostegno delle cooperative e delle associazioni femminili.

L’accordo riguarda in particolare la costruzione e l’allestimento di uno spazio multifunzionale della donna a Bir Gandouz, l’ampliamento e l’attrezzatura del Centro dell’istruzione e della formazione "Badr" nel quartiere Alwahda a Dakhla, nonché il sostegno di 30 cooperative femminili che hanno beneficiato di una formazione ai centri di assistenza nazionale.




- Notizia riguardo alla questione del Sahara occidentale/Corcas-




 

 

 Questo sito non è responsabile del funzionamento e del contenuto dei link esterni !
  Copyright © CORCAS 2020