الـعـربية Español Français English Deutsch Русский Português Italiano
venerdì 7 agosto 2020
 
 
 
www.sahara-online.net
www.sahara-social.com/it
Dettagli

La città di Dakhla è stata designata per ospitare la sede della Rete africana delle case della francofonia, mentre Driss Guerraoui è stato nominato presidente all’unanimità dei membri del consiglio di amministrazione della rete.



Inoltre, la Casa della Francofonia di Dakhla è diventata dal 7 luglio, membro fondatore della rete internazionale delle case della Francofonia, e Guerraoui membro del suo ufficio provvisorio, indica un comunicato della rete Africa.

L’obiettivo di questa rete internazionale è di creare un "Villaggio mondiale delle case della francofonia", destinato a diventare il portavoce delle società civili dei paesi che condividono in comune la lingua francese.

Oltre alla Casa della Francofonia di Dakhla, il consiglio di amministrazione della Rete Africa comprende le Case del Burundi (Bujumbura), del Camerun (Yaoundé), della Costa d’Avorio (Abidjan), della Tunisia (Tunisi), della Repubblica Democratica del Congo (Kinshasa), della Guinea Equatoriale (Bata) e del Senegal (Ngoundiane).

Istituita sotto l’egida dell’Università aperta di Dakhla il 25 dicembre 2019, la casa della Francofonia di Dakhla è una struttura associativa non governativa di diritto marocchino che costituisce uno spazio di riflessione, di dibattito e di azione attorno al mondo francofono, continua il comunicato.

In tale contesto, aggiunge la stessa fonte, l’associazione condurrà, in concertazione diretta tra la presidenza dell’Università aperta di Dakhla, gli eletti, le autorità locali, la società civile e gli attori del sistema d’istruzione, azioni che possono apportare un valore aggiunto alle strutture educative e di sviluppo della città e della regione.

La Commissione avvierà inoltre partenariati con le altre case della Francofonia esistenti in altre regioni del mondo, nonché con le istituzioni, le associazioni e le ONG, che perseguono gli stessi obiettivi, oltre al suo ruolo di difensore a favore delle questioni principali della città e la regione di Dakhla, e attraverso di esse le province meridionali del Regno Unito, conclude il comunicato.

- Notizia riguardo alla questione del Sahara occidentale/Corcas-







 

 Questo sito non è responsabile del funzionamento e del contenuto dei link esterni !
  Copyright © CORCAS 2020