الـعـربية Español Français English Deutsch Русский Português Italiano
giovedì 14 novembre 2019
 
 
 
www.sahara-online.net
www.sahara-social.com/it
Dettagli

Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha deciso, mercoledì a maggioranza schiacciante, di prorogare per un anno il mandato del MINURSO, pur dedicando, ancora una volta, la preminenza dell'iniziativa marocchina d'autonomia di risolvere il conflitto artificiale attorno al Sahara marocchino.


Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha deciso, mercoledì a maggioranza schiacciante, di prorogare per un anno il mandato del MINURSO, pur dedicando, ancora una volta, la preminenza dell'iniziativa marocchina d'autonomia di risolvere il conflitto artificiale attorno al Sahara marocchino.

In questo testo, l'istanza esecutiva delle Nazioni Unite ha dedicato, ancora una volta, la preminenza dell'iniziativa d'autonomia, presentata dal regno l'11 aprile 2007, rallegrandosi per gli sforzi "seri e credibili" del Marocco, compresi dall'iniziativa d'autonomia.

Inoltre la risoluzione dedica, nuovamente, l'Algeria come parte principale al processo politico sul Sahara, pur sottolineando la necessità "di raggiungere una soluzione politica realistica, pragmatica e duratura" alla questione del Sahara "che si basa sul compromesso".

Così, il Consiglio di sicurezza incoraggia "la ripresa delle concertazioni tra il prossimo inviato personale" del segretario generale dell'ONU per il Sahara ed i destinatari a questa vertenza regionale, cioè il Marocco, l'Algeria, la Mauritania ed il polisario.

In questo senso, l'istanza esecutiva dell'ONU sottolinea l'importanza che i destinatari si impegnano nuovamente a fare avanzare il processo politico sotto gli auspici del segretario generale dell'ONU, pur affermando che è "indispensabile che le parti diano prova di realismo e di uno spirito di compromesso per avanzare".

Il consiglio chiama anche a tenere conto "degli sforzi compiuti dal 2006 e dei fatti nuovi verificati in seguito, in attesa di raggiungere una soluzione politica giusta, duratura e reciprocamente accettabile".

La risoluzione chiama anche a fare mostrassero di volontà politica e lavorare in un'atmosfera propizia al dialogo, che garantisce così l'attuazione delle risoluzioni del Consiglio di sicurezza dal 2007, che è l'anno della presentazione da parte del Marocco di sua iniziativa d'autonomia.

Il Consiglio di sicurezza riconosce, a questo proposito, che "la concretizzazione di una soluzione politica a questa vertenza di lunga data ed il rafforzamento della cooperazione tra gli Stati membri dell'Unione del Magreb arabo contribuirebbero alla stabilità ed alla sicurezza, che induce a sua volta la creazione di posti di lavoro, di crescita e di opportunità per tutti i popoli della regione del Sahel".
 


- Notizia riguardo alla questione del Sahara occidentale/Corcas- 

 

 Questo sito non è responsabile del funzionamento e del contenuto dei link esterni !
  Copyright © CORCAS 2019