الـعـربية Español Français English Deutsch Русский Português Italiano
giovedì 14 novembre 2019
 
 
 
www.sahara-online.net
www.sahara-social.com/it
Dettagli

Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha ribadito, mercoledì, la sua "preoccupazione" delle violazioni da parte del Polisario degli accordi militari al Sahara, pur sommando il movimento separatista di rispettare i suoi "impegni" assunti a questo proposito presso il vecchio inviato personale del SG dell'ONU, horst Köhler.


Nella sua risoluzione 2494 adottata mercoledì, il Consiglio di sicurezza ribadisce "che occorre rispettare interamente le disposizioni di quest'accordi per mantenere la dinamica del processo politico al Sahara", pur prendendo nota “degli impegni forniti dal Polisario" all'ex inviato personale.

La risoluzione del Consiglio di sicurezza sottolinea così che "gli accordi militari concluso con la MINURSO riguardanti la tregua devono essere interamente rispettati" ed esortano le parti "ad aderire interamente, ad onorare gli impegni che hanno assunto presso il vecchio inviato personale e ad astenersi da qualsiasi azione che potrebbe compromettere i negoziati 
facilitati dall'ONU o destabilizzare la situazione al Sahara".

A ricordare che nella sua risoluzione 2440 adottata nell'ottobre 2018, il Consiglio di sicurezza aveva ingiunto al Polisario di ritirarsi completamente dalla zona tappo di Guergarat e non ad impegnare alcun'attività qualunque sia nella zona all'est del dispositivo di difesa del Sahara marocchino.

Il Consiglio aveva anche, in una lingua che non soffre alcun equivoco, ingiunta al Polisario non di trasferire alcune delle sue presumibilmente "funzioni amministrative" in questa zona, e "ad adempiere interamente ai suoi obblighi considerando la zona tappo a Guergarat conformemente alla risoluzione 2414" dell'aprile 2018.


-Notizia riguardo alla questione del Sahara occidentale/Corcas- 

 

 Questo sito non è responsabile del funzionamento e del contenuto dei link esterni !
  Copyright © CORCAS 2019