الـعـربية Español Français English Deutsch Русский Português Italiano
venerdì 24 maggio 2024
 
 
 
www.sahara-online.net
www.sahara-social.com/it
In primo piano

Il Ministro degli Affari Esteri, del Commercio Internazionale, dell'Industria, del Commercio e dei Consumatori, dello Sviluppo Economico e degli Investimenti di Saint Kitts e Nevis, Denzil Llewellyn Douglas, ha ribadito mercoledì a Rabat la costante posizione del suo Paese "a favore della sovranità del Marocco sul territorio del Sahara e dell'integrità territoriale del Regno".


In una dichiarazione alla stampa dopo i suoi colloqui con il Ministro degli Affari Esteri, della Cooperazione Africana e dei Marocchini all'Estero, Nasser Bourita, Douglas ha anche ribadito il sostegno del suo paese al processo politico guidato dalle Nazioni Unite volto a trovare una soluzione giusta e duratura a questa disputa regionale.  pur sottolineando l'importanza dell'iniziativa per l'autonomia marocchina come "l'unica soluzione credibile, seria e realistica".

Questa iniziativa marocchina è nel pieno rispetto del diritto internazionale, della Carta delle Nazioni Unite, delle risoluzioni dell'Assemblea generale e del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, ha affermato una dichiarazione congiunta rilasciata dopo i colloqui tra i due ministri.

Secondo la dichiarazione, la Federazione di Saint Kitts e Nevis ha annunciato il suo riconoscimento della sovranità del Marocco sulle sue province meridionali e il suo sostegno all'iniziativa del piano d'autonomia come "l'unica base seria, credibile e realistica" per risolvere il conflitto artificiale sul Sahara marocchino.

Ha anche elogiato lo sviluppo socio-economico che il Sahara marocchino sta vivendo grazie agli sforzi e agli investimenti intrapresi dal Regno del Marocco, nel quadro del Nuovo Modello di Sviluppo per le Province del Sud.

Questo nuovo modello ha promosso in modo significativo l'emancipazione della popolazione di queste province e ha migliorato gli indici di sviluppo umano in questa regione, afferma la dichiarazione congiunta.

Inoltre, la Federazione di Saint Kitts e Nevis, in qualità di membro dell'Organizzazione degli Stati dei Caraibi orientali, ha accolto con favore l'apertura di un'ambasciata dell'Organizzazione a Rabat il 19 ottobre 2018 e di un consolato generale a Dakhla il 31 marzo 2022, ha aggiunto.



-Notizia riguardo  alla questione del Sahara occidentale/Corcas-

 

 Questo sito non è responsabile del funzionamento e del contenuto dei link esterni !
  Copyright © CORCAS 2024