الـعـربية Español Français English Deutsch Русский Português Italiano
giovedì 3 dicembre 2020
 
 
 
www.sahara-online.net
www.sahara-social.com/it
In primo piano

L'operazione condotta venerdì mattina dalle Forze Armate Reali, su Alte Istruzioni di Suo Maestà il Re Mohammed VI, capo supremo e capo di Stato maggiore generale, per ripristinare la libera circolazione al passaggio di El Guergarate,si è svolta "in modo pacifico, senza intoppi né minacce per la sicurezza dei civili", ha affermato il Ministero degli affari esteri, della cooperazione africana e degli affari interni. Marocchini residenti all’estero.



Questa operazione, volta a porre fine definitivamente alle azioni inaccettabili del polisario, interviene dopo aver dato tutta la sua possibilità a una soluzione diplomatica attraverso i buoni uffici delle Nazioni Unite, afferma il ministero in un comunicato.

Nel 2016 e nel 2017, i contatti tra Suo Maestà il Re Mohammed VI, che Dio lo assiste e il Segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres, avevano permesso una prima conclusione. Tuttavia, il Polisario ha proseguito i suoi atti di provocazione e di intrusioni illegali in questa zona.

Dopo l’intrusione del 21 ottobre 2020, e pur sostenendo l’azione del Segretario generale, il sovrano aveva affermato in una lettera a Guterres: "Lo statuto quo non può più protrarsi.

Se tale situazione dovesse persistere, il Regno del Marocco, nel rispetto delle sue attribuzioni, in virtù delle sue responsabilità e in piena conformità con la legalità internazionale, si riserva il diritto di agire, nel momento e nel modo che riterrà necessario, per salvaguardare lo statuto della zona, ripristinare la libera circolazione e salvaguardare la dignità dei marocchini", ricorda il ministero.

Sottolinea che il Marocco "continua ad essere fermamente impegnato a mantenere il cessate il fuoco", sottolineando che l'operazione condotta dalle forze armate reali mira proprio a consolidare il cessate il fuoco impedendo la ricorrenza di questi gravi e inammissibili atti che violano l'accordo militare e minacciano la sicurezza e la stabilità regionali.


-Notizia riguardo alla questione del Sahara occidentale/Corcas-
 

 

 Questo sito non è responsabile del funzionamento e del contenuto dei link esterni !
  Copyright © CORCAS 2020