الـعـربية Español Français English Deutsch Русский Português Italiano
mercoledì 11 dicembre 2019
 
 
 
www.sahara-online.net
www.sahara-social.com/it
In primo piano

La Guinea Conakry ha ribadito il suo sostegno all'iniziativa marocchina d'autonomia come sola soluzione alla vertenza attorno al Sahara.


Questa posizione è stata espressa martedì a Rabat dal ministro degli esteri e guineani dall'estero, Mamadi Touré, in occasione di contatti con la stampa congiunti con il ministro degli esteri e della cooperazione internazionale, Nasser Bourita.

"Ribadiamo la posizione guineana e l'impegno della Guinea presso il Marocco per sostenere l'iniziativa marocchina sulla questione del Sahara, dove la Guinea ha chiaramente definito la sua posizione a favore dell'iniziativa marocchina d'autonomia, che rimane la sola soluzione alla vertenza attorno al Sahara", ha affermato Sig. Touré al termine delle sue interviste con il Sig. Bourita.

"Continueremo a lavorare sulla questione che quello sia al livello delle Nazioni Unite o dell'Unione africana", ha garantito, mettendo davanti l'impegno del UA a favore della questione del Sahara attraverso la creazione di un meccanismo, sotto forma di troika, che renderà conto ai capi di Stato e che sarà incaricato di seguire l'evoluzione della cartella del Sahara alle Nazioni Unite.

Così, ha ribadito la posizione guineana che riguarda il rispetto della decisione 635.D'altra parte, Sig. Touré ha salutato l'eccellenza delle relazioni che collegano il Marocco e la Guinea Conakry, notando che questa visita si iscrive nel quadro del rafforzamento della cooperazione bilaterale tra i due paesi, che data molto a lungo e che risale all'epoca del fuoco SM Mohammed V.

"Le relazioni ed i legami si sono rafforzati maggiormente sotto il regno di SM il re Mohammed VI e del presidente Alpha Condé", ha sottolineato, che ribadisce l'impegno del suo paese a appoggiare maggiormente questa relazione esemplare.

In occasione di queste interviste abbiamo anche esaminato gli accordi di cooperazione firmati tra i due paesi, la cui maggioranza è attuata, cosa che testimonia la classe e la solidarietà che lega il Marocco e la Guinea, ha indicato il ministro guineano.

"Oggi la cooperazione bilaterale è, più che mai, al bello fisso. I due capi di Stato hanno definito un itinerario ben preciso", ha sollevato, aggiungendo che il suo paese ha beneficiato dell'appoggio del Marocco su molte questioni, in particolare in materia di formazione.




-Notizia riguardo alla questione del Sahara occidentale/Corcas-

 

 Questo sito non è responsabile del funzionamento e del contenuto dei link esterni !
  Copyright © CORCAS 2019