الـعـربية Español Français English Deutsch Русский Português Italiano
martedì 24 maggio 2022
 
 
 
www.sahara-online.net
www.sahara-social.com/it
Attività nazionali

I lavori di costruzione di una facoltà polidisciplinare nelle province del sud saranno avviati nel 2008, hanno annunciato, martedì a Laâyoune, il ministro dell'istruzione nazionale, della pubblica istruzione superiore, della formazione dei quadri e della ricerca scientifica, il sig. Habib El Malki.



"Oltre alla creazione di una scuola superiore di tecnologia, il settore dell'insegnamento superiore, della formazione dei quadri e della ricerca scientifica procederà anche alla creazione di una facoltà polidisciplinare all'orizzonte 2008 a rafforzare il polo universitario il cui ministero sta sedendosi le basi, con l'implicazione degli eletti e dei soggetti economici nella regione", ha aggiunto il sig. El Malki in occasione della quinta sessione del Consiglio d'amministrazione dell'accademia dell'istruzione e della formazione della regione di Laâyoune-Boujdour-Sakia-El Hamra.

Il ministro ha esortato il consiglio dell'accademia a prendere decisioni tali da rafforzare le acquisizioni realizzate e permettere alla regione di disporre di un sistema integrato in materia d'istruzione e di formazione.

Fra l'altro progetto per la regione, il sig. El Malki ha evocato il completamento della costruzione di un istituto universitario tecnico a Laâyoune, la creazione di classi preparatorie alle scuole superiori degli ingegneri a profitto degli allievi della regione e l'introduzione di nuovi rami e specialità nel ciclo tecnico superiore secondo le necessità locali.

Il Sig. El Malki, ha sottolineato, d'altra parte, che il consiglio della regione di Laâyoune si tiene ad un momento importante della riforma del sistema educativo che mira principalmente a dedicare il miglioramento della qualità dell'insegnamento e riabilitare gli istituti d'istruzione nel loro ruolo di formazione dei quadri e delle generazioni ascendenti.

Parlando del progetto d'autonomia delle province del sud nel quadro della sovranità marocchina, il sig. El Malki ha notato che "il Marocco, sotto la condotta illuminata di SM il re Mohammed VI, ha così voluto sbarrare il cammino alle illusioni che nutrisce il séparatisme e mettere un termine ad un conflitto artificiale con la messa in atto di una regionalizzazione democratica allargata".

Il ministro ha ricordato che il suo dipartimento ha adottato la regionalizzazione nella gestione della cosa educativa, che chiama tutti i membri della famiglia dell'insegnamento nella regione a mobilitarsi per attuare con successo il progetto d'instaurazione di un'autonomia allargata nelle province del sud nel quadro della sovranità nazionale.

Da parte sua, il wali della regione di Laâyoune-Boujdour-Sakia-El Hamra, il sig. M'hamed Dryef, ha sottolineato che questa riunione "interviene ad un momento importante segnato da numerose sfide e scommesse nazionali e regionali da raccogliere, con alla loro testa l'iniziativa nazionale per lo sviluppo umano che costituisce un cantiere reale e pioniere nazionale".

Il Sig. Dryef ha perorato per la mobilizzazione di tutti per attuare con successo i cantieri di riforma del sistema educativo che costituisce una componente essenziale dello sviluppo duraturo e globale.

Da parte sua, il direttore dell'accademia dell'istruzione e della formazione della regione di Laâyoune-Boujdour-Sakia-El-Hamra, il sig. Ahmed Ben Zai, ha esposto il bilancio 2006 dell'accademia, che esprime la sua soddisfazione dei risultati registrati.

Al termine di questa riunione, il consiglio d'amministrazione dell'accademia regionale ha approvato il progetto di bilancio ed il piano d'azione per l'anno in corso.

 

 

Fonte: MAP

-Notizia riguardo alla questione del Sahara Occidentale /Corcas -

 

 

 Questo sito non è responsabile del funzionamento e del contenuto dei link esterni !
  Copyright © CORCAS 2022